Calabria7

L’ombra del racket dietro il furto di un furgone al Lido Jonio a Catanzaro, indaga la Polizia

Un ennesimo atto intimidatorio nei confronti dei gestori del Lido Jonio di Catanzaro, che tra ieri sera e stamattina hanno subito il furto di un furgone. Un mezzo prestato a Nello Grampone e Matilde Talotta dalla ditta Dispensing srl per consentire il trasporto di ombrelloni e lettini in spiaggia, un gesto di solidarietà per aiutarli nella ripartenza, dopo il periodo di stasi dovuto al Covid 19, “di cui si è servito la criminalità per attaccarci. Il messaggio che ci vogliono inviare – ha affermato Nello Grampone- è quello di andare via di qui, ma noi a questo attacco rispondiamo rimanendo. Non andremo via, non abbiamo paura e non ci stancheremo di lottare. Se ci rubano un furgone ne prenderemo 5”. Sul posto immediatamente sono arrivati gli uomini della Volante e la ditta Sea srls , che stanno visionando le immagini della videosorveglianza per risalire all’autore del vile gesto, su cui adombra il racket. (g. p.)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lettieri nella Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento europeo

Mirko

Aperti 670 fascicoli per violenza sulle donne nella Procura di Cosenza

Maria Teresa Improta

Mare sporco nel Cosentino, sequestrato impianto per sversamento non autorizzato

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content