Lotta alla povertà, Robbe: “Utilizzare appieno le risorse esistenti”

robbe

I dati Eurostat indicano che in Calabria c’è il maggiore divario tra ricchi e poveri. In questo senso il Piano contro le povertà può essere un mezzo per colmare questo divario”.

Così Angela Robbe, candidata consigliere regionale del Partito democratico, Circoscrizione Centro commenta il report realizzato dall’Ufficio statistico dell’Unione europea. “Serve però una continua collaborazione con le amministrazioni locali – aggiunge Robbe – affinché utilizzino al meglio le risorse del Piano contro le povertà insieme alle risorse del Fondo sociale, entrambi strumenti che possono rappresentare un importante sollievo e un meccanismo virtuoso per fare uscire dalla povertà tante famiglie calabresi”. “Naturalmente si tratta di provvedimenti temporanei – afferma ancora l’esponente dem – che devono servire a sostenere le persone solo nella fase utile a realizzare dei provvedimenti strutturali tesi a favorire l’accesso a un lavoro vero e all’uscita della marginalità.

Così Angela Robbe, candidata consigliere regionale del Partito democratico, Circoscrizione Centro commenta il report realizzato dall’Ufficio statistico dell’Unione europea. “Serve però una continua collaborazione con le amministrazioni locali – aggiunge Robbe – affinché utilizzino al meglio le risorse del Piano contro le povertà insieme alle risorse del Fondo sociale, entrambi strumenti che possono rappresentare un importante sollievo e un meccanismo virtuoso per fare uscire dalla povertà tante famiglie calabresi”. “Naturalmente si tratta di provvedimenti temporanei – afferma ancora l’esponente dem – che devono servire a sostenere le persone solo nella fase utile a realizzare dei provvedimenti strutturali tesi a favorire l’accesso a un lavoro vero e all’uscita della marginalità.

Perché le ragioni della povertà, che vanno capite per poter intervenire, sono tante e diverse ed ognuna esige interventi differenziati e l’impiego di professionalità capaci di leggere, interpretare il fenomeno e costruire risposte efficaci”.

“L’utilizzo di risorse per contenere la povertà è funzionale e propedeutico alla definizione di un percorso di sviluppo del territorio perché senza sviluppo non si uscirà mai dal dramma della povertà. È necessaria una presa di coscienza forte da parte degli amministratori locali per attivare una politica fatta di due tempi: interventi per le questioni di emergenza e interventi strutturali per l’uscita dalla povertà”. “Il vero problema che riguarda tutti noi – conclude Robbe – è quella sorta di assuefazione al dramma della povertà. Come se ci fossimo convinti dell’ineluttabilità a questa condizione. Viceversa occorre reagire e attivarsi per ridurre al massimo il livello di marginalità in cui sono precipitate intere famiglie calabresi e gli strumenti per compiere questa rivoluzione anche culturale ci sono già”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La squadra in Lombardia con un volo charter. Si trasferirà in una struttura vicino a Cremona per il ritiro prepartita abituale
L'imputato secondo l'accusa, si sarebbe fatto praticare rapporti orali da una minorenne in cambio di una somma di denaro
Operazione della Guardia di Finanza nel contrasto al lavoro sommerso. Scoperti dodici lavoratori completamente senza contratto
Torna a crescere la fiducia degli italiani verso le istituzioni, pubbliche e private, ma solo una parte raccoglie oltre la metà dei consensi
Interrogatorio di garanzia davanti al gip di Vibo. Ha risposto a tutte le domande l’ex direttrice amministrativa Valentina Amaddeo. Prodotta una memoria difensiva
L'ordinanza sulla sicurezza dei bagnanti comprende i Comuni da Simeri Crichi a Monasterace fino alla foce del torrente Assi
Ne dà notizia in una nota l'ateneo, spiegando che le circostanze della morte dell'avvocato e giurista "sono in corso di accertamento"
Del caso si sta occupando la Squadra Mobile. Sul luogo dell'agguato la polizia scientifica ha recuperato ben 5 bossoli
Sul posto oltre 15 unità dei vigili del fuoco che hanno lavorato per oltre un'ora nello spegnimento delle fiamme. Al via le operazioni per risalire alle cause del rogo
Sarà attivo il servizio sostitutivo via bus ma non si escludono disagi dal momento che l'intervento avviene nel periodo estivo
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved