Calabria7

Lotto vaccini sospetto, scagionato un primario dell’Ospedale di Rossano

Vaccini in Calabria

Il Tribunale di Castrovillari, accogliendo le richieste del difensore, avvocato Ettore Zagarese, ha scagionato completamente da ogni responsabilità P.G., di 65 anni, già dirigente medico presso la locale azienda sanitaria, disattendendo le istanze del pm e della parte civile che invece ne avevano chiesto la condanna a 6 mesi di reclusione. Secondo l’accusa il medico, nella sua qualità di direttore responsabile del servizio vaccinazioni, in cooperazione con altri medici ed infermieri, non avrebbe vigilato affinché tutti i vaccini appartenenti ad un lotto sospettato di aver subito alterazioni venisse restituito alla ditta produttrice inoculando così una dose imperfetta del vaccino ad una paziente.

La denuncia

Da qui la denuncia e l’apertura del procedimento che si è svolto per numerose udienze durante le quali sono stati sentiti diversi testi ed ascoltato il parere di consulenti medici. La difesa del dirigente medico ha incentrato la propria attenzione sul fatto che a livello accademico internazionale mancasse qualsiasi prova scientifica circa la nocività del farmaco inoculato e come non fosse imputabile, quindi, alla propria cliente nessuna condotta negligente. Tesi questa condivisa dall’organo giudicante.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Video virale sui social, appello giovani emigrati calabresi per Aiello 

Andrea Marino

Strage sulla strada in Calabria, Oliverio ricorda le giovani vittime

manfredi

I calabresi ultimi per reddito dichiarato. Occupazione e imprese in calo

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content