Luigi, Eduard e Rita: ecco i primi bimbi calabresi nati nel 2024. Fiocco azzurro a Catanzaro e rosa a Vibo

Il primo parto del nuovo anno a Corigliano Rossano cinquanta secondi dopo la mezzanotte

Il primo nato del 2024 in Calabria si chiama Luigi. E’ venuto alla luce cinquanta secondi dopo la mezzanotte per la gioia di mamma Ludovica e papà Giovanni. Il parto nel punto nascita Guido Campagna di Corigliano Rossano. A coordinare il parto c’era la ginecologa Maddalena Avolio coadiuvata dalla ginecoloca Damarys Alvarez e dalle Ostetriche Sara Corina e Adele Romeo, dall’infermiera Francesca Malagrinò e dall’infermiera pediatrica Anna Scavo, dall’Oss Rosa Fragale e con l’assistenza della pediatra Graziella Sapia. 

Fiocco azzurro a Catanzaro

Al Pugliese di Catanzaro invece poco prima dell’una, esattamente a mezzanotte e cinquantacinque minuti fiocco azzurro per la nascita di Eduard, il più veloce di tutti all’alba del 2024 catanzarese. Pesa poco meno di 3 chili e 900 grammi.

A Vibo è fiocco rosa

Si chiama invece Rita e pesa 2 chili e 970 grammi. La prima bimba vibonese nata nel 2024. In questo caso si tratta di un fiocco rosa esposto nell’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia. La piccola è venuta alla luce alle 2.47 del mattino.  

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Ad un anno dalla strage - scrive Rete 26 febbraio - non è stato ancora garantito loro il diritto alla verità e alla giustizia e di potersi ricongiungere con le rispettive famiglie"
L'auto fotografata nella mattinata di sabato in sosta nell’area pedonale antistante palazzo Gagliardi, in pieno centro storico
Le borse saranno assegnate ad allievi dai 12 ai 17 anni tramite una lezione-audizione gratuita che si terrà a Cosenza. Ecco come partecipare
Da Ama Calabria grande attenzione per avvicinare i giovani al teatro, con un matinée dedicato alle scuole a Lamezia Terme
Solo negli ultimi due giorni almeno due segnalazioni nel Capoluogo, ma i casi vanno avanti con sempre maggior frequenza in tutta la regione
Giudizio immediato per Figorilli. Sotto inchiesta anche il padre nei cui confronti la Procura procede separatamente
Qualche problema potrebbero averlo alcuni test diagnostici che non sarebbero in grado di identificare correttamente il virus
Lo ha proclamato il sindacato Conapo. "Il nostro è un grido di allarme verso chi, al Ministero dell’Interno, si dimentica troppo spesso della nostra categoria"
La donna inizialmente non si trovava, ma in realtà si era rifugiata in una zona dell'abitazione non toccata dalle fiamme
La decisione è stata annunciata oggi, ma non è stata indicata una data di fine dell'agitazione
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved