Lutto nell’atletica italiana, ex velocista muore a 34 anni

Nel 2006 aveva gareggiato ai mondiali juniores di Pechino, nei 200 metri e anche nella staffetta 4x100, dopo essersi messa in evidenza tra i migliori prospetti della categoria
velocista

Lutto nell’atletica italiana per la scomparsa a soli 34 anni “dopo aver combattuto a lungo contro una terribile malattia” della ex velocista umbra Beatrice Alfinito, azzurra dello sprint a livello giovanile. Lo ha annunciato la Fidal sul suo sito.

Nel 2006, si ricorda, l’atleta originaria dell’Alto Tevere – riporta l’ANSA – aveva gareggiato ai mondiali juniores di Pechino, nei 200 metri e anche nella staffetta 4×100, dopo essersi messa in evidenza tra i migliori prospetti della categoria. A livello assoluto la sua carriera era stata poi frenata da problemi fisici. “Alla famiglia vanno le condoglianze del presidente della Fidal Stefano Mei, del Consiglio federale e di tutta l’atletica italiana” si sottolinea sul sito della Federazione.

Nel 2006, si ricorda, l’atleta originaria dell’Alto Tevere – riporta l’ANSA – aveva gareggiato ai mondiali juniores di Pechino, nei 200 metri e anche nella staffetta 4×100, dopo essersi messa in evidenza tra i migliori prospetti della categoria. A livello assoluto la sua carriera era stata poi frenata da problemi fisici. “Alla famiglia vanno le condoglianze del presidente della Fidal Stefano Mei, del Consiglio federale e di tutta l’atletica italiana” si sottolinea sul sito della Federazione.

Il cordoglio della Fidal

“Profondamente colpito” dalla notizia anche il presidente della Fidal Umbria, Carlo Moscatelli che ricorda di averla vista “crescere e migliorarsi in pista”. “Il comitato regionale – si legge sul sito Fidal Umbria – e tutta l’atletica umbra si uniscono al dolore dei suoi cari e rivolgono le più sincere condoglianze”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si giocherà stasera il primo turno dei playoff. Gara secca e senza ulteriori appelli. Alle Aquile basta un pari per la semifinale
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved