M5S Calabria: “Fiscalità di vantaggio è intervento storico per il Sud”

melicchio minasi

Esprimono la loro soddisfazione i parlamentari calabresi del M5S Alessandro Melicchio, Anna Laura Orrico, Laura Ferrara, Elisa Scutellà, Riccardo Tucci, Massimo Misiti e Giuseppe Fabio Auddino in merito alla riduzione del carico contributivo del 30% per tutti i lavoratori.

“Con il Decreto Agosto questo Governo ha compiuto un intervento di portata storica per il Sud Italia: un taglio deciso ai contributi previdenziali di tutti i lavoratori del Mezzogiorno – affermano i portavoce 5s – un primo passo per ricucire l’Italia, per far ripartire il tessuto imprenditoriale della Calabria e di tutto il meridione e per il rilancio dell’economia anche attraverso l’occupazione”.

“Con il Decreto Agosto questo Governo ha compiuto un intervento di portata storica per il Sud Italia: un taglio deciso ai contributi previdenziali di tutti i lavoratori del Mezzogiorno – affermano i portavoce 5s – un primo passo per ricucire l’Italia, per far ripartire il tessuto imprenditoriale della Calabria e di tutto il meridione e per il rilancio dell’economia anche attraverso l’occupazione”.

 “Una fiscalità agevolata per le regioni meridionali uno strumento che diventerà strutturale. È stato posto un primo tassello per i nostri territori nel quadro più ampio delle politiche dei prossimi mesi. È fondamentale che il Mezzogiorno abbia finalmente trovato spazio nelle politiche pubbliche, perché il nostro Paese può ripartire solo con un Sud più competitivo e accogliente per chi vuole fare impresa. E così le risorse del Recovery Fund, del Piano straordinario per il Sud e del Fondo di Coesione – scrivono i pentastellati – rappresentano un’occasione storica per ridurre il gap tra le regioni del Nord e del Sud Italia. Le aziende, anche quelle calabresi, a partire dal primo ottobre, dunque, potranno effettuare nuove assunzioni o stabilizzare un precario, godendo di un taglio dei contributi del 30%, di cui si farà carico lo Stato”.

“SI VA VERSO RIPRESA EQUA DEL PAESE”

Per i parlamentari calabresi del M5S era importante agire subito con provvedimenti immediati sull’occupazione, sulla emersione del lavoro nero e sulla capacità di intercettare possibili rilocalizzazioni di imprese nel meridione. “L’emergenza sanitaria ha aggravato la situazione di disuguaglianza socio-economica tra il Sud ed il resto del Paese e questo intervento, che punta a ridurre il deficit di produttività delle nostre aree, può dare un forte impulso per contrastare la disgregazione dei nostri territori. Se cresce il meridione cresce l’Italia intera e per questo bisogna continuare a investire al Sud. Questa è la strada giusta, politiche del lavoro concrete, investimenti mirati e strutturali in sanità, collegamenti infrastrutturali attesi da decenni, solo così si proietta la Calabria in Europa. La questione meridionale è ancora oggi drammaticamente attuale, soprattutto in relazione ai tassi di disoccupazione e solo con questo Governo – concludono – si stanno ponendo le basi per uno sviluppo e una ripresa territorialmente equa del nostro Paese”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Lo rende noto il sindacato Uilpa, dopo una lunga mediazione da parte dei colleghi, l'agente è stato liberato
I carabinieri hanno trovato sul posto e sequestrato il coltello presumibilmente usato per il ferimento
Sembrerebbe trattarsi di un "tracciante", ovvero un liquido che viene immesso in caso di una perdita di acqua
"È passato un anno esatto da quando il Comune di Cosenza ha emesso delle ordinanze per inagibilità e urgente messa in sicurezza/demolizione"
Il senatore Rapani: "Avrei preferito l'avvio dei lavori di bonifica per la messa in sicurezza dell’impianto di rifiuti pericolosi"
Alle 3.30 fiamme altissime sono divampate all’interno di tre cabine, pare scatenatesi da un balcone di queste ultime
Il piccolo di 4 anni, in fin di vita per un tumore, aveva bisogno del test per il trasferimento in ospedale. Accusati di tentato omicidio
I partecipanti alla ricerca con un livello complessivo di attività più elevato avevano una maggiore tolleranza al dolore
La donna era a processo per essersi trasferita in pianta stabile in un appartamento di edilizia pubblica disabitato
L'incidente è avvenuto alla scuola italiana di tiro pratico di Aviano. Il colonnello dei carabinieri Dibari è stato colpito alla gamba
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved