Maestrale, ammesse le parti civili: c’è anche la famiglia Chindamo. Ecco chi ha optato per l’abbreviato (NOMI)

Nell'udienza preliminare in corso nell'aula bunker di Lamezia, il gup distrettuale di Catanzaro ha accolto quasi tutte le richieste delle parti offese

C’è anche la famiglia Chindamo tra le parti civili ammesse dal gup distrettuale di Catanzaro Piero Agosteo nel procedimento penale scaturito dalle tre maxi inchiesta denominate Imperium, Olimpo e Maestrale che vede in questa fase preliminare imputate 285 persone tra presunti affiliati alla ‘ndrangheta, politici, imprenditori, professionisti. Il fratello di Maria Chindamo, Vincenzo e i figli dell’imprenditrice sparita nel nulla nel 2016 per mano della lupara bianca, Federica e Vincenzino Puntoriero, hanno infatti chiesto e ottenuto di partecipare al processo nelle vesti di parti civili.

Ammesse tutte le parti civili

Disco verde anche per la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il ministero dell’Interno, della Giustizia, delle Infrastrutture, della Salute, la Prefettura di Vibo, la Prefettura di Reggio Calabria, la Regione Calabria, la Provincia di Vibo, l’Asp di Vibo Valentia e numerosi comuni tra cui: Vibo Valentia, Ionadi, Briatico, Tropea, Catanzaro, Cessaniti, Filandari, Sant’Onofrio, Filogaso, Parghelia, Drapia, Limbadi, Maierato, Mileto; Spilinga, Ricadi, Pizzo, Nicotera, Marcellinara, Sorianello, San Calogero, San Costantino, San Gregorio d’Ippona, Soriano Calabro, Zungri, Stefanaconi e Cittanova. Nel lungo elenco figurano poi le Camere di Commercio di Vibo, Catania, Milano, l’Agenzia delle Entrate, l’Inps e l’Associazione antiracket ed antiusura di Vibo Valentia (assistita dall’avvocato Matteo Timperi). Accolta l’istanza della “T T Hotels”, società che gestisce il “Tui Magic Life” di Pizzo, coinvolta nell’inchiesta “Olimpo”, e la società gestita dall’imprenditore e politico Francesco De Nisi (assistito dall’avvocato Franco Giampà), attualmente segretario regionale di Azione, individuato come parte offesa.

Chi ha optato per l’abbreviato

Nell’udienza preliminare che si è svolta nella mattinata di oggi nell’aula bunker di Lamezia Terme sono state discusse una serie di questioni preliminari quasi tutte respinte. Una trentina gli imputati che hanno chiesto di essere giudicati con il rito abbreviato. Tra questi figurano: Rocco e Concetta Ascone, Antonio Accorinti, Onofrio Barbieri, Domenico Bevilacqua, Pasquale Megna, Giuseppe, Francesco e Nazzareno Prostamo, Claudio Fiumara, Fernando Lamonica, Antonio Prenesti, Giovanni Izzo, William Mc Manus, Sandro Melluso, Gianluca e Massimo Guerino, Vincenzo Valentini, Salvatore Domenico Galati, Nicola e Francesco Preiti, Francesco Rombolà, Rocco Angelo Tritto, Davide Surace, Francesco Orecchio, Giuseppe Mangone, Sabrina Benincasa, Francesco Mancuso. La formalizzazione della scelta del rito avverrà lunedì 18 dicembre al termine della discussione dei pm della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro chiamati a ribadire la richiesta di rinvio a giudizio per i 285 imputati. Si proseguirà con gli interventi degli avvocati di parte civile che precederanno quelli almeno dieci legali del collegio difensivo.

Il calendario delle udienze

Ufficializzato il calendario delle prossime udienze. Oltre a quella del 18, previsto un altro appuntamento in aula bunker tra Natale e Capodanno, più esattamente il 28 dicembre. A gennaio si andrà avanti ad oltranza: 8, 9, 10, 12, 15, 16, 17, 19, 22 e 24. L’obiettivo è chiudere l’udienza preliminare prima della scadenza dei termini delle misure cautelari.

Diritto alla difesa

Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Francesco Muzzopappa, Elisabetta Solano, Giuseppe Artusa, Giovanni Vecchio, Sergio Rotundo, Salvatore Staiano, Vincenzo Maiolo Staiano, Giacomo Saccomanno, Giuseppe Di Renzo, Tommaso Zavaglia, Michele Accorinti, Giosuè Monardo, Vincenzo Gennaro, Giuseppe Bagnato, Diego Brancia, Michelangelo Miceli, Giuseppe Monteleone, Vincenzo Joppoli, Massimiliano Riga, Vincenzo Trungadi, Rocco Domenico Ceravolo, Antonino Crudo, Giuseppe Grande, Angelo Spasari, Giuseppe Spinelli, Guido Contestabile, Pietro Chiodo, Francesco Gambardella, Francesco Schimio, Francesco Capria, Michele Gigliotti, Luca Cianferoni, Francesco Calabrese, Luigi La Scala, Caterina De Luca, Giuseppe Nicola Altieri, Antonio Caruso, Salvatore Pronestì, Walter Franzè, Giuseppe Orecchio, Dario Gareri.

I nomi di tutti gli imputati

Il pool antimafia Andrea Giuseppe Buzzelli, Annamaria Frustaci e Antonio De Bernardo ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di:  Ambrogio Accorinti alias Scimusca di Zungri; Antonino Accorinti alias Nino, di Briatico; Antonio Accorinti alias Fraguleja, di Briatico; Giuseppe Antonio Accorinti alias Peppone, di Zungri; Pasquale Accorinti, di Rizziconi; Vincenzo Francesco Accorinti alias Franco, di Briatico; Pasquale Anastasi, di Rizziconi;  Rocco Anello di Filadelfia; Tommaso Anello di Filadelfia;  Saveria Angiò di Tropea; Domenicantonio Arena alias U Zoppu, di Mileto; Maria Eugenia Grazia Arcuri, di Nicotera;  Giuseppe Arena di Soriano; Felicia Arcella di Briatico; Imad Arif di Mileto; Marino Luciano Artusa alias U Pacciu, di Filandari; Concetta Ascone di Limbadi; Rocco Ascone di Limbadi; Salvatore Ascone di Limbadi; Vincenzo Barba, alias Musichiere; Antonino Barbieri alias Nino, di Cessaniti; Francesco Barbieri alias Ciccione o Carnera, di Cessaniti; Francesco Barbieri, 35 anni, di San Calogero; Francesco Barbieri, 22 anni, di Pannaconi; Giuseppe Barbieri, alias Peppareju, di Briatico; Michelangelo Barbieri alias Barbiere, di Cessaniti; Onofrio Barbieri, di Vena; Luigi Barillari alias Pongio, di Briatico; Elena Barillà di Reggop Calabria; Francesco Barone alias Architetto, di San Calogero; Angelo Bartone alias Bombolo, di Mileto; Domenico Bartone alias Mimmo, di Mileto; Fortunato Bartone alias Tangozzo, di Mileto; Pietro Giuseppe Bellocco, di Rosarno; Sabrina Benincasa, di Lamezia Terme; Domenico Benincasa, detto compare Mimmo; Teodosia Blasimme, di Cittanova;  Antonio Bonaccuso alias U Nanu, di Briatico; Giuseppe Armando Bonavita alias Armando, di Briatico; Roberta Bonavita di Briatico; Domenico Bonavota di Sant’Onofrio; Pierluigi Bontempi, di Roma;  Marco Borello di Briatico; Rodolfo Bova, di Scilla; Michele Bruzzese, di Vibo; Isidoro Buccafusca, di Vibo; Vincenzo Octave Calafati, di Vibo; Francesco Callisto di Tropea;   Filippina Carà di Zungri; Giuseppe Carà di Filandari; Paolo Careglio di Briatico; Piero Castagna di Vena Superiore; Tomasina Certo, di Tropea; Domenico Cichello di Filandari; Nazareno Cichello di Zungri; Rocco Cichello di Filandari; Domenico Antonio Ciconte, di Sorianello;  Mariacarmela Ciconte di Vibo Valentia; Lucia Colacchio di Filandari; Domenico Colloca alias Mubba, di Mileto; Agatino Conti, di Catania;  Domenico Cordì alias Zio Mimmo, di Candidoni; Raffaele Corigliano, 56 anni, di Pizzo; Raffaele Corigliano, 23 anni, di Catanzaro; Pietro Corso di Mileto; Vincenzo Corso, di Mileto; Gregorio Coscarella di San Gregorio d’Ippona; Giovanna Crisafulli, di Peschera del Garda; Vincenzo Crudo di Vibo Valentia; Alessio Natale Cupitò, di Vibo;  Domenico Cupitò, alias Pignuni”; Francesco Cupitò di Vibo; Simone Cupitò, di Nicotera; Francesco Cutrì, di Taurianova; Giuseppe d’Andrea di Briatico; Giuseppe D’Angelo, di Nicotera;  Lorenzo de Lorenzo di Cessaniti; Gaetano De Luise, di Napoli; Fabio De Marzo, di Melicucco; Elisabetta Di Capua, di Cinquefrondi; Giuseppe Dimasi di Nicotera; Maria Vittoria Errigo di Vibo Valentia; Antonio Facciolo, di Stefanaconi; Francesco Falsapena, di Catania;  Angelo Familiari di Reggio Calabria;  Giuseppe Ferraro, di Tropea; Damian Zbignev, Polonia;  Francesco Fiarè alias Il Dentista di San Gregorio d’Ippona; Antonino Fiorillo di Vibo Valentia; Claudio Fiumara, di Francavilla Angitola; Antonino Fogliaro di Mileto; Domenico Fonti, di Polistena;  Massimo Fortuna di San Gregorio d’Ippona; Giacomo Franzoni, inteso Gianfranco, di Vibo; Nicola Fusca, detto Cola; Rocco Gagliardi, di Mileto; Antonio Galati, di Vibo; Armando Galati, alias U Niondu o u Russu, Domenico Galati, del ‘50 di Mileto; Domenico Galati, dell’84, di Mileto; Fortunato Galati, di Mileto; Michele Galati, di Vibo; Ottavio Galati, di Mileto; Rocco Galati, di Mileto; Salvatore Galati, detto Turi, di Mileto; Salvatore Domenico Galati, di Vibo;  Francesco Gargani, di Tropea; Daniela Marina Garisto, di Vibo; Costantino Gaudioso, di Vibo; Marco German, di Malta; Gregorio Giofrè, di San Gregorio D’Ippona; Carlo Gioffrè, di Rosarno; Antonio Leone Filippo Biagio Grasso, detto Antonello, di Vibo; Biagio Salvatore Grasso, detto Biagio, di Vibo; Marco Greco, di Briatico; Antonio Grillo, di San Calogero; Francesco Grillo, alias Massaru, Gianluca Guerino, di Gioia Tauro, Marcello Guerino, di Gioia; Massimo Guerino, di Gioia;  Domenico Imbalzano, di Reggio;  Domenico Iannello alias Mimmo da Canaglia, di Mileto; Rocco Iannello alias Rocco da Canaglia, di Mileto; Domenico Ievoli di Napoli; Carmine Il Grande, inteso Melo, di Parghelia; Egidio Il Grande, di Parghelia; Giovanni Izzo di Sant’Agata de Goti (Bn), Antonino La Bella di Vibo Valentia; Giuseppe La Piana, di Vibo; Rosario Larocca di Vibo Valentia; Domenico La Rosa, alias Zi Micu, di Tropea;  Francesco La Rosa di Tropea, Alessandro La Rosa; Antonio La Rosa, di Tropea; Pasquale La Rosa, di Tropea; Gianfranco La Torre, di Ricadi; Fernando Lamonica, di Catanzaro; Paolino Lo Bianco, di Vibo; Francesco lo Scalzo, di Tropea;  Francesco Loiacono di Vibo Valentia; Alfonso Luciano di Filogaso; Gisella Macchiavelli di Vibo Valentia; Antonio Mancuso, di Gioia; Diego Mancuso, di Limbadi; Domenico Mancuso, di Vibo; Francesco Mancuso, alias Bandera, di Vibo;  Luigi Mancuso di Limbadi; Pantaleone Mancuso, di Limbadi; Aldo Mangialavori, di Vibo;  Francesco Mangone alias Ciccio, di Vibo Valentia, Giuseppe Mangone Pinu u Barberi, di Mileto; il collaboratore di giustizia Andrea Mantella, di Vibo;  Nicola Marasco di Limbadi; Fabio Marcello di Vibo Valentia; Rosa Marchese, di Vibo; Damiano Marrella di Pizzo; Francesco Tiburzio Massara di Mileto; Aldo Mazzella di Fiumicino, Clemente Mazzeo di Mileto; Filippo Mazzeo di Pannaconi; Michele Silvano Mazzeo alias Stallone di Mileto; Giuseppe Mazzitelli, alias Cuaddararu, di Tropea; William Mc Manus, di Catania; Assunto Natale Megna, di Nicotera; Pasquale Megna, di Tropea; Giuseppe Daniele Megna di Nicotera; Emanuele Melluso alias Gemello-Gemellino, di Briatico; Fausto Melluso di Briatico; Sandro Melluso di Briatico; Simone Melluso di Briatico; Paolo Mercurio, di Marcellinara; Antonio Salvatore Mesiano alias Antonello, di Mileto; Fortunato Mesiano di Biassono (Monza-Brianza); Francesco Mesiano alias Franco, di Mileto; Paolo Mesiano di Monza Brianza; Pasquale Mesiano alias Pitiridi di Mileto; Saverio Mesiano di Mileto; Gaetano Molino, di Limbadi; Sebastiano Molino, di Catania; Rocco Morabito, di Cinquefrondi;  Salvatore Morelli alias L’americano, di Vibo Valentia; Salvatore Muggeri, di Briatico; Gaetano Muscia, di Tropea; Vincenzo Nicolaci alias Assessore, di Vibo Valentia; Laurentiu Gheorghe Nicolae, di Limbadi; Andrea Niglia di Briatico; Filippo Niglia di Briatico; Gregorio Niglia alias Lollo, di Briatico; Alessandro Oliveri, di Paternò;  Francesco Orecchio alias Mastro Franco, di San Calogero; Pasquale Orfanò, di Ioppolo; Salvatore Palmieri, alias Turi Batticetta-Batticento, di Mileto;  Salvatore Pandullo, di Seregno; Alberto Pannace, di Vibo; Antonio Panzitta, di Vibo; Cesare Pasqua di Vibo Valentia; Fabio Damiano Pedullà di Reggio Calabria; Joan Azzurra Pelagi di Vibo Valentia; Lucia Peluso, di Rosarno; Francesco Perfidio, di Tropea; Pantaleone Perfidio di Nicotera; Maria Rosa Pesce di Tropea; Pasquale Pititto di Mileto; Rocco Pititto di San Calogero; Salvatore Pititto di Mileto; Gaetano Pochiero di Vibo Valentia; Salvatore Policaro alias Turi di Vibo Valentia; Domenico Polito alias Ciota, di Mileto; Domenico Salvatore Polito, di Vibo; Francesco Polito, di Nicotera; Pietro Polito di Briatico; Fortunato Pontoriero di San Calogero; Paolo Potenzoni, di Tropea; Giuseppe Preiti alias Pino, di San Calogero; Nicola Preiti alias Cola di San Calogero; Antonio Prenesti alias Totò, di Nicotera; Antonio Domenico Prestia di Briatico; Antonio Gaetano Prestia alias Tonino di Mileto; Maria Antonella Prestia Lamberti, di Spilinga; Giuseppe Prossomariti, di Cinquefrondi; Antonio Prostamo di Mileto; Francesco Prostamo alias U Zurru, 38 anni, di Mileto; Francesco Prostamo, 45 anni, di Mileto; Giuseppe Prostamo alias U Russuni, 53 anni, di Briatico; Giuseppe Prostamo alias Ciopane, 38 anni, di Mileto; Giuseppe Prostamo alias Giubba, 34 anni, di Mileto; Nazareno Prostamo alias Buttafuco, di Mileto; Salvatore Prostamo alias U Sazizzu, di Briatico;  Saverio Prostamo, di Vibo; Giuseppe Pugliese alias Professore, di Spilinga; Umberto Pugliese, di Tropea; Giuseppe Raguseo alias Peppe, di Nicotera; Francesco Rapisarda, residente a Mascalucia; Marcella Rapisarda, di Catania; Valeria Rapisarda, di Catania; Maria Ribecco, di Isola; Giuseppe Ripepi, di Ricadi; Paolo Ripepi, di Ricadi; Ettore Romagnoli, di Roma Francesco Rombolà alias Franco u Pala, di Mileto; Massimo Rombolà, alias U Pala, di Mileto; Simona Rombolà di Mileto; Domenico Russo, di Vibo; Francesco Sabatino di Vibo; Giovanni Sergio, di Cinquefrondi; Rocco Scali, di Mileto; Pasquale Scordo, di Gallico, Giulio Solano, di Limbadi; Marco Startari, di Vibo; Francesco Stilo, di Lamezia; Emanuele Stillitani, di Pizzo, Francescantonio Stillitani, di Pizzo; Cosma Antonio Storniolo di Nicotera; Cristian Surace, di Vibo, Davide Surace, di Gioia ; Diego Surace, di Spilinga; Francesco Taccone di Tropea, Benito Tavella, di Vibo; Fortunato Tavella di Mileto; Rocco Tavella, di Vibo; Klaudia Takacsova, di Nicotera; Paolo Tinè, di Catania; Graziella Torrisi, di Maddaloni, Caserta; Giuseppe Tortora, di Mileto; Antonino Tripaldi, di Vibo; Antonio Tripodi di Vibo; Mattia Giovanni Tripodi, di Tropea; Rocco Angelo Tritto, di Gioia del Colle; Giuseppe Tulino, di Mileto; Domenico Leonardo Vacatello, di Vibo Marina; Rodolfo Vacatello, di Vibo Marina; Leopoldo Giulio Valente di Mileto; Vincenzo Valentini di Rosarno; Antonio Massimo Varone, di Mileto; Santo Vincenzo Varone di Limbadi; Daniele Vatano, di Briatico; Giorgio Vurro, di Pizzo; Alessandro Zamparelli, di Nicotera; Antonio Zangari, di Laureana di Borello; Giovanni Zuliani, di Vibo, Francesco Zungri, alias il Mau di Vibo. 

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
l'inviato
In 200 vivono nel totale degrado in uno degli angoli più nascosti della tanto osannata Perla del Tirreno. Mezzo secolo di promesse e mancate risposte
Si tratta di due migranti di circa 30 anni, accusati di reati contro il patrimonio e la persona
Ceraso: “Oggi la mia gente ha dimostrato di non avere paura, sono orgoglioso di essere il loro sindaco”
Per ricostruire la dinamica dell'incidente sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria locale
Il racconto di un uomo di 56 anni sopravvissuto perché ha ricevuto microbiota fecale e fegato
La decisione del preside dell'Istituto Munari di Crema fa discutere ed è diventata un caso politico
Entrambi sarebbero in attesa di primo giudizio. A vigilare sui cortili della prigione c'era un solo agente
La strada è stata provvisoriamente chiusa al traffico. Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità
Un’opera rock di assoluto valore artistico, storico e culturale, che ci riporta al popolo dei Bretti e al mito di Donna Brettia
Edison Malaj è deceduto schiacciato da una lastra di cemento mentre lavorava nel piazzale delle ex cantine sociali di Frascineto
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved