Maestrale, tripla decisione della Cassazione per i fratelli Mesiano: chi resta in carcere e chi torna in libertà

I giudici hanno disposto una scarcerazione, una nuova discussione davanti al Tdl di Catanzaro e una conferma della misura cautelare
'ndrangheta reggino

Tre fratelli, tre diverse decisioni della Corte di Cassazione nell’ambito di un’altra tranche di ricorsi presentati dagli avvocati difensori nell’ambito della maxi-inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro denominata Maestrale-Carthago. I giudici della Suprema Corte hanno disposto una scarcerazione, una nuova discussione davanti al Tribunale del Riesame di Catanzaro e una conferma della misura cautelare. Gli indagati che, tramite gli avvocati Michelangelo Miceli e Leopoldo Marchese, si sono rivolti alla Cassazione sono i fratelli Mesiano, Pasquale, Saverio e Paolo, accusati di associazione per delinquere di stampo mafioso perché ritenuti esponenti di spicco dell’omonima locale di ‘ndrangheta operante nel territorio di Mileto e frazioni.

I tre verdetti della Cassazione

I tre verdetti della Cassazione

Nei confronti di Pasquale Mesiano, i giudici hanno annullato senza rinvio l’ordinanza cautelare disponendo l’immediata scarcerazione. Resta dunque indagato a piede libero. Accoglimento parziale del ricorso per Saverio Mesiano. L’ordinanza cautelare è stata infatti annullata con rinvio e quindi la sua posizione sarà nuovamente discussa al Riesame di Catanzaro in diversa composizione. Rigettata invece l’istanza di Paolo Mesiano: annullamento senza rinvio per due capi d’incolpazione ma conferma del reato associativo e, quindi, della misura cautelare. L’indagato resta quindi in carcere.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il giovane, italiano di origine marocchina, stava spingendo a mano il suo veicolo per prendere al volo il bus con gli amici, ma è stato centrato dal mezzo pubblico
Il tecnico di Cessaniti, attuale ct della Slovacchia, potrebbe guidare gli azzurri con il fido Hamsik come vice
l'analisi
40 gol segnati e 36 subiti: dopo venticinque giornate di campionato, le cifre definiscono bene le due facce del Catanzaro
La relazione all'Istituto scolastico: "In classe non si riconosce il rispetto per le persone o le regole"
"La lotta instancabile condotta dai lavoratori ha dato i suoi frutti dopo oltre un anno di impegno e determinazione"
Quattro i veicoli coinvolti nel tamponamento. Traffico bloccato in direzione nord
Sul posto sono giunti i mezzi del 118, ma per il giovane - italiano di famiglia marocchina - non c'è stato nulla da fare
"Ci hanno procurato un danno notevole perché ci costringeranno a ricomprare tutti gli infissi e ci vorranno almeno 80mila euro"
La classifica della Fondazione Gazzetta Amministrativa dei costi sostenuti nel 2022 da Regioni e capoluoghi di Provincia
Ha riportato la rottura del setto nasale. Alla base dell'aggressione ci sarebbero dei futili motivi
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved