Mafia, Anci: Calabria al primo posto per Comuni sciolti (SERVIZIO TV)

Dal 1991 a oggi, in Calabria, sono stati emanati 112 decreti di scioglimento di un consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, rispetto ai 107 della Campania e ai 76 della Sicilia. Il dato e’ stato reso noto dall’Anci Calabria nel corso di una conferenza stampa convocata per la presentazione di una proposta di modifica della normativa sul tema: il dato e’ determinato dall’elaborazione di un’analisi del Dipartimento Scienze politiche dell’Universita’ della Calabria e dall’associazione ‘Avviso Pubblico’.

“Purtroppo – ha commentato il presidente di Anci Calabria, Gianluca Callipo – la Calabria, sotto questo aspetto, si colloca al primo posto della non lusinghiera classifica nazionale per numero di Comuni sciolti: la Campania, a esempio, ne conta poco meno, ma con una densita’ di popolazione assolutamente incomparabile con la nostra. Ed e’ un tema che non riguarda solo i Comuni: pensiamo alla vicenda dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria, e questo testimonia che problematica e’ ricorrente in Calabria”.

“Purtroppo – ha commentato il presidente di Anci Calabria, Gianluca Callipo – la Calabria, sotto questo aspetto, si colloca al primo posto della non lusinghiera classifica nazionale per numero di Comuni sciolti: la Campania, a esempio, ne conta poco meno, ma con una densita’ di popolazione assolutamente incomparabile con la nostra. Ed e’ un tema che non riguarda solo i Comuni: pensiamo alla vicenda dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria, e questo testimonia che problematica e’ ricorrente in Calabria”.

Secondo quanto e’ emerso dalla conferenza stampa dell’Anci, inoltre, sono 9 i Comuni calabresi che hanno subito tre volte, uno scioglimento per infiltrazione mafiose, 14 invece i Comuni sciolti due volte. Attualmente, sono 22 in Calabria i Comuni guidati da un commissario dopo lo scioglimento degli organi elettivi per infiltrazioni mafiose: 10 in provincia di Reggio Calabria, 5 in provincia di Crotone, 4 in provincia di Vibo Valentia, 3 in provincia di Catanzaro e 1 in provincia di Cosenza: a fine 2018 erano 24, ma di recente la magistratura amministrativa ha annullato gli scioglimenti del Comune di Lamezia Terme (Catanzaro) e di Maria di Gioiosa Jonica (Reggio Calabria).

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il cane sarebbe scappato da una casa approfittando del cancello aperto: non sarebbe il primo episodio di aggressione
I due giovani, entrambi crotonesi e appassionati di danza, sono morti sul colpo. In gravi condizioni le altre due persone ferite
Chi viene sorpreso al volante con lo smartphone in mano avrà la patente sospesa per una settimana se su questa ci sono almeno 10 punti
Il governatore in un video sui social gioisce per il rientro della sua portavoce, rimasta coinvolta nell'incidente sull'A2 lo scorso 14 gennaio
Nella finale mondiale azzurri ancora ko (6-4) nella finale contro la Seleçao, imbattibile sulla sabbia di Dubai
Serie D
Altra vittoria pesantissima per il Trapani, che ipoteca la promozione in Serie C
Il messaggio che viene fuori dal seminario organizzato nel Cosentino intende rilanciare quello che è stato il caposaldo dell’inclusione per le persone non vedenti
Lo scontro ha interessato una Fiat Grande Punto e una Volkswagen Golf. Durante le operazioni di soccorso la strada è stata momentaneamente bloccata
Allarmata preoccupazione del presidente Paolo D'Achille in una lettera aperta alla ministra Anna Maria Bernini e al rettore dell'Ateneo di Bologna, Giovanni Molari
La giovane è riuscita a dare l'allarme e a denunciare l'accaduto
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved