Calciomercato

Magalini a un passo dal Bari, Vivarini attratto dalla Serie A: Catanzaro alla fine di un ciclo?

Il presidente Floriano Noto perde uno dei grandi protagonisti della scalata giallorossa e adesso deve trovare il successore

Floriano Noto perde quasi ufficialmente il primo pezzo pregiato della sua scuderia. Il direttore sportivo Giuseppe Magalini ha infatti raggiunto un accordo di massima con il Bari e dal prossimo 1 luglio si trasferirà in Puglia alla corte di De Laurentiis junior. Il contratto con il Catanzaro scadrà il prossimo 30 giugno. Magalini era finito nei radar di Spezia, Reggiana e infine anche Pisa ma a spuntarla è stato il Bari che gli ha presentato un progetto molto ambizioso.

Chi dopo Magalini?

Chi dopo Magalini?

La decisione di Magalini spiazza Noto perché va via uno degli uomini-chiave del ciclo vincente che ha riportato il Catanzaro in Serie B. Sostituirlo adeguatamente non sarà facile anche perché è in atto in Serie B un vorticoso giro di direttori sportivi. A Palermo, ad esempio, è arrivato direttamente dalla Serie A Morgan De Sanctis che ha portato con lui nel ruolo di vice il vibonese Simone Lo Schiavo mentre a Salerno si parla dell’ex Torino Gianluca Petrachi. Chi potrebbe venire a Catanzaro? La soluzione interna porta a Massimo Bava, ex responsabile del settore giovanile del Torino che già lavora per la società giallorossa e conosce bene la macchina. Sul mercato c’è anche Matteo Tognozzi rientrato dall’esperienza in Spagna al Granada. Si tratta di direttore sportivo molto giovane che fino alla scorsa estate ha guidato la rete degli osservatori della Juventus facendo da capo-scouting e scoprendo in giro per il mondo talenti del calibro di  Yildiz, Iling junior, Soulè e Huijsen. A Floriano Noto è stato proposto anche Matteo Lovisa, giovanissimo direttore sportivo della Juve Stabia neo-promossa in Serie B. Una scommessa forse fin troppo azzardata per un grande club come il Catanzaro. E’ ancora libero l’ex Crotone Giuseppe Ursino accostato al Cosenza per prendere il posto di Gemmi, finito all’Empoli.

Cosa farà Vivarini?

Occhio anche al futuro di Vincenzo Vivarini. Da Bari rilanciano l’ipotesi di un ticket con lo stesso Magalini ma se l’allenatore dovesse per davvero andare via da Catanzaro con un anno d’anticipo rispetto alla data di scadenza del contratto lo farà solo per la Serie A, il sogno di ogni tecnico. Nelle ultime ore le sue quotazioni sono ulteriormente cresciute e Vivarini è entrato prepotentemente nel valzer di allenatori in atto nell’Olimpo del calcio italiano. Confermato l’interessamento dell’Udinese con i Pozzo che hanno messo l’allenatore giallorosso tra i preferiti. Vivarini non dispiace al Cagliari alla ricerca dell’erede di Ranieri ma nelle ultime ore il club che sembra cercarlo con maggiore insistenza è il Venezia da dove andrà via Vanoli, destinato al Torino. A proposito, ai granata piace Vandeputte che ha appena cambiato procuratore (il suo nuovo agente è Pisacane). Valutazione: non meno di 3,5 milioni di euro. Piccolo tesoretto per il presidente Noto che, tuttavia, deve adesso trovare l’erede di Magalini e convincere Vivarini a rimanere a Catanzaro. Non sarà un’impresa semplice.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
Accolto l'appello della difesa. Nessuna pericolosità sociale: "non esistono elementi da cui desumere l'appartenenza alla 'ndrangheta"
Buone notizie dall'occupazione: è aumentata anche nel 2023, sia nella componente autonoma sia per quella alle dipendenze
E' stato bloccato dalla polizia mentre vagava in una zona di campagna. Si trova in stato di fermo negli uffici del commissariato
Il fatto è accaduto a Capistrano, nel Vibonese e per fortuna il conducente ha riportato solo un leggero trauma cranico
Ispezione dell’Ufficio Circondariale Marittimo Guardia Costiera di Soverato. Elevate sanzioni amministrative
Operazioni concluse dalla sezione di pg dei carabinieri della Procura di Catanzaro, dai colleghi di Soverato e dalla Guardia costiera
La lettera, scritta a mano e del tutto anonima, contiene una serie di atti minatori nei confronti della società e del primo cittadino
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved