Calabria7

Malapianta, sequestrate ville di lusso e società. Sigilli a 30milioni di euro

Beni  per oltre 30milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza nell’ambito dell’operazione Malapianta, che ha portato al fermo di 35 persone. I finanzieri del Comando provinciale di Crotone, coordinati dalla Dda di Catanzaro, vede indagate in tutto 64 persone. Fra i beni sequestrati, 4 ville di lusso, sei macchine, 4 società, 6 ditte individuali. Rapporti bancari e assicurativi. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Crotone, in collaborazione con i Comandi Provinciali della Calabria, quelli di Mantova e Padova e dello Scico, ha sgominato una rete mafiosa interprovinciale dedita al traffico, produzione e detenzione di sostanze stupefacenti e psicotrope, riciclaggio, usura, estorsione, intestazione fittizia di beni, detenzione abusiva di armi clandestine.

Le indagini, attraverso attività tecniche di natura intercettiva, appostamenti e pedinamenti, svolti nel territorio nazionale nonché in Spagna e in Svizzera, hanno consentito di appurare l’autonomia operativa delle cosche Mannolo, Trapasso e Zoffreo, operanti nel territorio cutrese e in particolare nella frazione di San Leonardo di Cutro. È stato fatto peraltro emergere una pervasiva influenza della surriferita consorteria criminale sulle attività economiche della fascia costiera, comprendente il territorio ricadente nelle province di Crotone e Catanzaro.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Droga: spacciava dai domiciliari, arrestato nel Cosentino

Matteo Brancati

Arrestato a Fiumicino il ‘Re della truffa online’, calabrese latitante dal 2014

manfredi

Droga e armi fiutate dal cane Enno, tre arresti

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content