Calabria7

Malapigna, l’avvocato Pittelli costretto ancora a stare in cella

pittelli-alt

Sarà costretto a stare in carcere fino a lunedì prossimo il noto penalista Giancarlo Pittelli, indagato nell’ambito dell’indagine “Malapigna” con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, nonostante  nel primo pomeriggio di ieri il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria, accogliendo l’istanza dai legali difensori Salvatore Staiano e Guido Contestabile, abbia disposto gli arresti domiciliari con l’uso del braccialetto elettronico. Ed è stato proprio un dubbio interpretativo sull’uso del braccialetto a lasciare l’ex parlamentare ancora in una delle celle della casa circondariale “Giuseppe Panzera” di Reggio Calabria. Braccialetto elettronico che arriverà lunedì, consentendo a Pittelli di poter rientrare ai domiciliari, senza scorta come previsto dal Tdl della città sullo Stretto, nella casa di Copanello, dove si trovava già ristretto nell’ambito dell’operazione della Dda di Catanzaro Rinascita Scott.

Operazione Malapigna

Pittelli era stato arrestato lo scorso 19 ottobre nell’ambito dell’operazione “Malapigna”, che avrebbe svelato gli affari della cosca Piromalli. L’ex parlamentare sarebbe stato, secondo l’accusa, una sorta di “faccendiere” e di “postino” della ‘ndrangheta. Secondo gli inquirenti, infatti, avrebbe contribuito pur non facendone formalmente parte “al rafforzamento, alla conservazione e alla realizzazione degli scopi” della ‘ndrangheta (LEGGI QUI).

LEGGI ANCHE | Malapigna, la Camera Penale di Catanzaro: “Basta con l’accanimento carcerario a Pittelli”

LEGGI ANCHE| Nove indagati subito davanti al gip, interrogatorio in carcere anche per Pittelli

LEGGI ANCHE | Pittelli veicolava informazioni dal carcere, “politico di riferimento” del clan Piromalli

LEGGI ANCHE | L’avvocato Pittelli finisce in carcere. E’ accusato di concorso esterno

LEGGI ANCHE | Traffico illecito di rifiuti tra Calabria e Nord Italia, tra i 29 arresti anche l’avvocato Pittelli

 

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Serie C, il Catanzaro punta su Zdenek Zeman: primo contatto

Antonio Battaglia

Open vax day anche il primo dell’anno al “Ciaccio” con l’aiuto dei volontari

Sergio Pelaia

Covid, il sindaco di Crotone chiede all’Asp i nomi dei positivi al test rapido

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content