Malore in mare, muore tenente colonnello della Finanza (NOME)

Il bagnino l'ha portato a riva praticandogli le manovre cardio respiratorie. Trasferito d'urgenza in ospedale, è purtroppo deceduto
malore in mare

Malore in mare, mentre fa kitesurf, per il tenente colonnello del Guardia di Finanza, Roberto Russo, comandante del Nucleo di polizia economico finanziaria del comando provinciale di Rimini. Il militare, 40 anni originario di Acireale (Catania), è morto ieri sera in ospedale. Intorno alle 13 di ieri mattina Russo stava facendo kitesurf quando è stato visto riverso in acqua. A trovarlo un bagnino di salvataggio (anch’egli surfista) all’altezza del bagno 60 di Rimini. Il tenente colonnello è stato visto riverso in acqua, il bagnino di salvataggio l’ha quindi portato a riva praticandogli da subito le manovre cardio respiratorie. Trasferito d’urgenza in ospedale è deceduto intorno alle 21. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
scolacium
"Dietro le intimidazioni del professionista le famiglie di 'ndrangheta dei Bruno, dei Catarisano, dei Procopio e dei Tolone"
Le sue condizioni si sono rapidamente aggravate dopo le dimissioni ed è arrivato in ospedale in arresto cardiaco
Il ministro Valditara parla di decisione presa "sia per questioni didattiche sia perché spesso l'utilizzo improprio è elemento di tensione"
"Dateci la possibilità di riunirci con le nostre famiglie - dice il 41enne siriano - per aiutarci a superare questa sofferenza"
A salvare da donna è stato un vicino di casa che ha sentito le urla ed ha scavalcato il cancello riuscendo a far allontanare il cane
L'incarico al presidente del Consiglio regionale calabrese. Il suo omologo del Lazio, Antonello Aurigemma, è invece il nuovo presidente
Diversi gli episodi raccontati dai due ragazzi che descrivono il padre come una persona assente e distaccata, dai comportamenti minacciosi che degeneravano in vere e proprie aggressioni fisiche
La vicesindaco di Catanzaro: "Necessario l’ascolto e l’apporto di tutti, superando gli interessi di parte, per costruire un orizzonte comune”"
L'associazione "Basta Vittime sulla 106" ha invitato i cittadini a visionare il progetto e avanzare "osservazioni capaci di migliorare il progetto"
Il presidente Pennetti ha snocciolato i numeri ed evidenziato la presenza di soli 8 magistrati in servizio sui 12 previsti nella pianta organica
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved