Maltrattava e prendeva a pugni la moglie davanti ai figli: arrestato un 42enne a Cosenza

L'aggressore è accusato del reato di maltrattamenti in famiglia, con violenze reiterate nel tempo. È stato condotto presso la Casa Circondariale

Un uomo di 42 anni è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Cosenza, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della propria compagna. I fatti sarebbero aggravati dalla circostanza che le violenze, reiterate nel tempo, avvenivano alla presenza dei figli minori. Il provvedimento di misura cautelare della custodia in carcere giunge a conclusione di un’attività investigativa coordinata dalla locale Procura della Repubblica e avviata a seguito di una denuncia/querela sporta dalla parte offesa lo scorso gennaio 2024.

Un rapporto violento dall’inizio

Un rapporto violento dall’inizio

In particolare, la donna si è recata agli uffici, dove ha descritto con minuzia il rapporto violento con l’uomo. Già dall’inizio della relazione, la donna era stata vista vittima di violenze, non solo verbali ma anche di aggressioni fisiche, culminate con precedenti arresti dello stesso. Nei primi giorni dell’anno, per futili motivi, l’uomo ha iniziato a inveire nei suoi confronti e, dopo averla minacciata di morte, l’ha afferrata da dietro e le ha sferrato un pugno sul volto, causandole la rottura di due denti anteriori.

Il giorno dopo, nonostante il soggetto ritornava ad inveire contro la stessa, la donna è riuscita ad allontanarsi dall’abitazione e recarsi presso gli Uffici della Questura per sporgere denuncia dei vari avvenimenti , accaduti nella maggior parte dei casi alla presenza dei figli minori. La donna con i figli si è poi rifugiata presso la casa dei genitori, ma nonostante ciò, continuava a ricevere messaggi minatori dall’ex. In particolare il personale della Squadra Mobile si è subito attivato al rintraccio dell’uomo che è stato poi condotto presso la locale Casa Circondariale.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Tra le Regioni con performance ‘intermedie’ nella spesa sviluppo software figura anche la Calabria
l'inviato
Sotto osservazione l’impianto consortile di Acquaro, Arena e Dasà da cinque anni fermo e quello di Pizzo che vomita in mare di tutto
Segnalata diverse criticità nel Catanzarese. I vigili del fuoco impegnati senza sosta anche in provincia di Cosenza
Nei nosocomi San Giovanni di Dio e Mesoraca i reparti allocati al settimo e al secondo piano. Con guasti frequenti agli ascensori
Dietro il giovane si vedono una persona ferita gravemente a terra e i soccorritori che cercano di aiutarla
E' l'iniziativa dell'organizzazione di volontariato "Basta vittime sulla Strada statale 106"
In questa struttura convergono diverse Unità operative: dalla chirurgia alla oncologia, dalla alla radioterapia alla radiologia
Molte le persone che hanno approfittato del caldo per riversarsi in spiaggia e fare il bagno in un mare dalla temperatura gradevole
I tecnici comunali e le squadre dell'impresa sono a lavoro per approntare le più opportune soluzioni
Sono indagati per favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina. I quattro sono finiti in carcere
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved