Calabria7

Mancate comunicazioni, sequestro beni nel Cosentino

Secondo quanto ricostruito dalla Finanza gli arrestati utilizzavano termini criptici e codificati per parlare con i propri debitori

La Guardia di finanza ha eseguito il sequestro preventivo di beni mobili ed immobili e le disponibilità finanziarie di una società riconducibile ad un imprenditore della Sibaritide, operante nel settore dell’edilizia e del movimento terra, già condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso e sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale. L’uomo ha violato l’obbligo di comunicazione delle sue variazioni patrimoniali.

I finanzieri del Nucleo di Polizia economico finanziaria hanno ricostruito il profilo patrimoniale e reddituale dell’indagato, rilevando diverse irregolarità e procedendo al sequestro preventivo di un immobile residenziale in provincia di Milano, un’autovettura di lusso e disponibilità finanziarie, presenti sui conti correnti, per un importo superiore ai 53mila euro. Il valore commerciale complessivo dei beni sottoposti a sequestro ammonta a circa 300mila euro.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Impianti Lorica, Musmanno: nessuno può dubitare su impegno

manfredi

Impatto tra due auto a Chiaravalle, sette feriti

manfredi

Sanità, De Magistris: garantire funzionamento ospedali di Trebisacce, Praia a Mare e Cariati”

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content