Calabria7

“Marcedusa 2.0”, finanziamenti per un milione di euro (FOTO)

Nel piccolo borgo di origine greca e arbereshe è stato superato il difficile periodo che ha visto diversi cittadini essere colpiti dal coronavirus. “Nel periodo natalizio sono stati riscontrati diversi casi positivi, settimane complesse con sacrifici e rispetto delle regole, oggi siamo fortunatamente di nuovo a zero casi Covid”. Nel borgo catanzarese, nonostante si sentano gli effetti della crisi sanitaria, sociale ed economica globale, continuano incessanti i lavori dell’amministrazione comunale, guidata dal giovane sindaco Domenico Garofalo, per una Marcedusa 2.0: “Senza spendere neanche un euro di cassa siamo riusciti in questi mesi, presentando progetti con sacrifici e passione, ad ottenere più di un milione di euro di finanziamenti con lavori appena conclusi, in itinere o che inizieranno a breve in diversi ambiti con una visione coordinata:

  • Efficientamento energetico: intervento su casa comunale e nuova illuminazione a led nel borgo;
  • Ambiente: intervento sul depuratore comunale e netto aumento della percentuale differenziata nella raccolta dei rifiuti;
  • Sicurezza: intervento antisismico sull’edificio scolastico, progettazioni esecutive per l’attenuazione del dissesto idrogeologico su diversi punti a rischio del territorio, impianto di video sorveglianza, installazione sismografo per monitoraggio terremoti;
  • Infrastrutture: sistematica messa in sicurezza e manutenzione straordinaria di numerose strade rurali, del centro storico e del patrimonio comunale;
  • Sport: progetto di ristrutturazione del centro polifunzionale per la pratica all’aperto e al coperto di calcio a 5, tennis, pallavolo, ginnastica ed eventi;
  • Realizzazione della Stazione di radio telefonia che ha consentito di ridurre in velocità e modernizzazione il grande gap con le città più grandi;
  • Cultura e identità: inizieranno a breve interventi fortemente identitari come la “Piazza della ruralità” in zona Cona, l’incentivazione della “Kaminanja arbereshe” in Villa Comunale e l’installazione “Marcedusa” in Piazza Croci. Nel 2021 inoltre il centro storico si arricchirà dell’opera pittorica monumentale dell’artista internazionale Massimo Sirelli.

Un continuo cantiere quindi, un percorso complesso tra tradizione e innovazione, che punta sul fascino delle peculiarità delle piccole realtà delle aree interne e che richiederà del tempo per il suo completamento e messa a sistema in immagine coordinata, 2.0, secondo i case history presi a modello. “Infine per domenica 14 febbraio, San Valentino, nel rigoroso rispetto delle restrizioni previste dalla normativa anti-Covid, abbiamo pensato ad un piccolo segno di amore per tutti. Ad ogni bambino, da 0 a 13 anni residente nel comune, verrà consegnato un regalo, un gioco o un libro che possa farlo sentire meno solo, stimolandolo in un’ottica di gioia e speranza. Mentre ad ogni anziano e ad ogni famiglia verrà consegnato il calendario identitario marcedusano 2021 un documento fatto di immagini di usi e costumi, tradizioni, paesaggi del luogo, mettendo al centro storia e cultura, le nostre radici e peculiarità, un messaggio di unione e speranza per un proseguo di 2021 migliore”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Il silenzio perduto di Agazio Loiero

manfredi

Catanzaro, la funicolare potrebbe aprire dopo il mese di ottobre

Matteo Brancati

I quattro aspiranti governatori alle urne. Ecco dove hanno votato (FOTO)

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content