Calabria7

Marco Colì è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri di Soverato

Si è insediato da alcuni giorni il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri di Soverato, il capitano Marco Colì, 36enne, di origine pugliese, che subentra al capitano Luigi Cipriano. Colì proviene dalla Compagnia Carabinieri di Brindisi, dove ha diretto negli ultimi 4 anni il Nucleo Operativo e Radiomobile, portando a termine alcune importanti operazioni contro la criminalità organizzata, in particolare in materia di traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni ed armi, nonché associazione per delinquere finalizzata ai furti e riciclaggio di autovetture. Ha intrapreso la carriera militare nel 2006, frequentando dapprima la Scuola Marescialli dei Carabinieri e nel 2014 la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma. Ha conseguito la laurea in Operatore della Sicurezza e controllo sociale e le lauree magistrali in Scienze Politiche e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna. È stato al 12° Battaglione mobile Carabinieri “Sicilia” di Palermo, a seguire in provincia di Messina in linea territoriale, per poi passare nel 2015 al Comando per due anni del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Velletri (RM), ove ha condotto indagini per due omicidi maturati entrambi in contesti di criminalità albanese, fornendo altresì supporto nei Comuni di Accomuli ed Amatrice in provincia di Rieti in occasione del sisma del 24 agosto 2016.

Cambio al vertice anche alla Compagnia di Sellia Marina

Dai primi giorni di settembre è avvenuto il cambio al vertice della Compagnia Carabinieri di Sellia Marina, che include nel proprio territorio di competenza una vasta porzione costiera e montuosa della provincia Catanzarese. Il capitano Michele Gambuto, 29enne originario della città di Aprilia (LT), ha quindi sostituito il collega Alberico De Francesco al termine del proprio quadriennio di comando. Gambuto ha iniziato giovanissimo la carriera militare, quando nel 2008 all’età di 16 anni, ha intrapreso gli studi presso la Scuola Navale Militare Francesco Morosini di Venezia, ove ha conseguito la maturità scientifica nel luglio 2011. Dal settembre di quello stesso anno ha frequentato l’Accademia militare di Modena, in cui viene fornita la formazione militare di base agli Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri e dell’Esercito Italiano, concludendo il proprio percorso di studi presso la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma nel luglio 2016, conseguendo la laura magistrale in giurisprudenza. Il primo Reparto di assegnazione è stato il 5° Reggimento Carabinieri “Emilia Romagna” con sede a Bologna, ove è stato impegnato, in qualità di Comandante di plotone, sia nei servizi di ordine pubblico più complessi sia in servizi di anti-sciacallaggio nei territori del centro Italia gravemente colpiti dal sisma dell’agosto 2016. Dal settembre 2017 ha assunto invece il Comando del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Siracusa, in cui sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Catania ha condotto indagini in materia di associazioni di tipo mafioso finalizzate all’usura e al traffico di sostanze stupefacenti. Infine dall’settembre 2019 all’agosto del corrente anno ha ricoperto l’incarico di Comandante del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri Milano Porta Monforte, che lo ha visto maggiormente impegnato nel contrasto ai reati di violenza di genere e nell’individuazione degli autori di gravi fatti di sangue.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Vincita a Catanzaro, operaio in cassa integrazione premiato dalla dea bendata

Mirko

Coronavirus in Italia, si va verso la proroga dello stato d’emergenza fino al 31 luglio

Antonio Battaglia

Radon: al via da oggi la campagna di monitoraggio Arpacal

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content