Calabria7

Mary Poppins, la magia invade il Teatro Comunale di Catanzaro

di Carmen Mirarchi

Esperienza unica quella che ieri sera adulti e bambini hanno potuto vivere al teatro Comunale di Catanzaro. La compagnia del Teatro Incanto ha portato sul palco del “suo” comunale Mary Poppins. La meravigliosa storia di una magica tata che trasforma la vita di una famiglia inglese.

Una donna unica che  vola giù dal cielo soffiata dal vento dell’est, arriva alla casa dei Banks in viale dei Ciliegi, a Londra, dove viene assunta come bambinaia ed insegna ai bimbi lezioni preziose  gentilezza  e fantasia. Li farà entrare in un quadro dipinto sull’asfalto, li porterà in mondi unici e felici.  Alla fine dello spettacolo anche il duro padre Banks comprenderà la magia di Mary Poppins e la tata  tornerà da dove è venuta, tra le nuvole.

Mary Poppins è la tata che tutti quanti vorrebbero avere. Con la sua divertente autorevolezza mette in riga tutti piccoli e grandi.  Cosa insegna? Sicuramente aiuta a capire com’è possibile educare col sorriso e ogni tanto rompendo gli schemi. 

Lo spettacolo del Comunale conferma che la compagnia del Teatro Incanto ha per l’ennesima volta raggiunto un livello che sicuramente va oltre l’amatoriale. Portare in scena sette spettacoli l’anno gestendo uno dei teatri più importanti della regione non è da tutti. Va dato merito al direttore artistico Francesco Passafaro ed ai suoi collaboratori per aver costruito una realtà che ha dentro qualcosa di magico, ha dentro la magia di un sogno.

Tornando a Mary Poppins la protagonista assoluta è stata Francesca Guerra che portato in scena  la magica tata inglese  volando sul palco del Teatro Comunale. I bambini ma anche gli adulti sono rimasti senza fiato. Per l’ennesima volta la Guerra ha saputo donare al personaggio qualcosa di suo, non si è allontanata dall’assenza della famosa bambinaia ma è entrata nella magia del personaggio in maniera talmente reale che per i bambini ( e forse anche per qualche adulto) non ci sono stati dubbi: Mary Poppins è Francesca Guerra ed è davvero magica! Con la sua borsa, il suo cappellino, il suo volo, il suo sorriso, la sua irriverenza ha invaso l’anima dei presenti convincendo tutti che alla fine…basta un poco di zucchero e la pillola va giù!

Michele Grillone è invece Bert, un simpatico spazzacamino, artista e musicante di strada. Lui conosce da sempre le doti magiche della tata. Dipinge per la strada i tipici  ed ha talento nel canto e nel ballo. Per le sue caratteristiche fisiche e artistiche Michele Grillone e Bert sembrano avere davvero tanto in comune. Le capacità dell’attore in questo personaggio sono state messe in risalto più che in ogni altro spettacolo. Cantante, attore, ballerino, Grillone ha interpretato Bert ad un livello che non è amatoriale ma da vero professionista.

Tanti gli attori in scena al Comunale ieri sera. C’erano i ballerini, c’erano gli attori del teatro lab e quelli del teatro Incanto. Tutti insieme hanno saputo creare un mondo unico che ha portato tutti  per qualche ora “fuori dal mondo”. Indescrivibile la gioia dei bambini che hanno voluto la foto ricordo con Mary Poppins  a fine spettacolo. Per chi ama il teatro ed il teatro Incanto l’emozione è stata davvero tanta. Le lacrime sono scese a molti quando il duro  George Banks,interpretato da Francesco Passafaro, si trasforma da duro banchiere che non ha tempo per i suoi figli in un uomo “più leggero” e comprensivo che comprende il significato e lo spirito liberatorio della parola “supercalifragilistichespiralidoso”.

Questa sera sempre al Teatro Comunale di Catanzaro la replica di uno spettacolo la cui prima è andata sold out.

redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Torano si prepara a dare l’ultimo saluto al commissario Antonio Trotta

Alessandro De Padova

Successo per ‘l’Arancina Day’ al Ristorante-Pizzeria Manfredi (Pubbliredazionale)

Matteo Brancati

A Palazzo di Vetro convegno sullo sviluppo urbanistico di Catanzaro

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content