Marziale: “Il silenzio delle Istituzioni sul sesso over-14 è sconcertante”

"E' necessario che il Parlamento venga stimolato dalla società civile e, soprattutto, dalle cariche che lo Stato ha istituito ad hoc"
Padre e amico arrestati a Crotone per abusi su bimba disabile, Marziale: "Mi costituisco parte civile"

“Al di là del pronunciamento delle sezioni unite della Corte di Cassazione, che estendendo ai sensi dell’articolo 609 quater del codice penale la possibilità per gli over14 di fare sesso con adulti e riprendersi con la videocamera, a patto che il filmato non venga pubblicato, è sconcertante il silenzio delle istituzioni preposte alla tutela dell’infanzia e dell’adolescenza”. E’ quanto dichiara il sociologo Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori.

“Se la Cassazione si è spinta fino a questo punto – afferma Marziale – ciò significa che la legislazione glielo consente, in barba alla Dichiarazione Onu che individua convenzionalmente nei 18 anni il raggiungimento della maturità, salvo crescita precoce che aveva già schiuso le porte a certi adulti di accompagnarsi a 16enni ed ora la soglia si abbassa ulteriormente consentendo a spregiudicati di palestrare 14enni alla carriera di pornostar. Tutto ciò può essere stucchevolmente legale, ma è immorale”.

“Se la Cassazione si è spinta fino a questo punto – afferma Marziale – ciò significa che la legislazione glielo consente, in barba alla Dichiarazione Onu che individua convenzionalmente nei 18 anni il raggiungimento della maturità, salvo crescita precoce che aveva già schiuso le porte a certi adulti di accompagnarsi a 16enni ed ora la soglia si abbassa ulteriormente consentendo a spregiudicati di palestrare 14enni alla carriera di pornostar. Tutto ciò può essere stucchevolmente legale, ma è immorale”.

Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Per il presidente dell’Osservatorio “siamo al cospetto di una deriva che sta assestando all’infanzia e all’adolescenza il colpo di grazia e che mi spinge a chiedere all’Autorità Garante, Carla Garlatti, magistrato, di esprimersi nel merito. Le leggi si possono cambiare. Ma è necessario che il Parlamento venga stimolato dalla società civile e, soprattutto, dalle cariche che lo Stato ha istituito ad hoc. Per questo – conclude Marziale – chiedo ai colleghi della Conferenza Nazionale di Garanzia, della quale ho fatto parte come Garante della Regione Calabria, di voler adottare tutte le misure necessarie per fermare l’escalation di condotte che fanno dell’Italia un Paese diametralmente opposto a quello che il 27 maggio 1991 ha ratificato la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si giocherà stasera il primo turno dei playoff. Gara secca e senza ulteriori appelli. Alle Aquile basta un pari per la semifinale
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved