Calabria7

Maxi-truffa alla “Cesare Pozzo”, chiuse le indagini: sei indagati (NOMI)

truffa cesare pozzo

Sono sei gli indagati nella maxi truffa da 15 milioni di euro messa a segno tra il 2017 e 2021 ai danni della “Cesare Pozzo”, la società di mutuo soccorso più importante d’Italia nel settore della mutualità sanitaria integrativa, scoperta dagli uomini della Guardia di Finanza. Nell’avviso di conclusioni delle indagini della Procura di Milano compaiono il 36enne di Crotone Marco Reviglio e il 51enne Fausto Lopez di Cotronei. Il sostituto procuratore, Carlo Scalas, contesta agli indagati anche la distrazione di risorse economiche dalla “Fondo salute sce”, la cooperativa europea per la salute e la tutela sociale nata nel 2009 da un’alleanza tra la “Cesare Pozzo” e il gruppo mutualistico francese “Harmonie Mutuelle”.

Sono finiti sotto accusa – come riporta la Gazzetta del Sud – altri tre calabresi: i vertici della “Cesare Pozzo” e della sua controllata “Fondo salute”, Aramando Messineo (72 anni, di Reggio Calabria) e Ferdinando Matera (56enne di Catanzaro), oltre a Christian Madeo (33 anni, di Corigliano-Rossano), amministratore della “Lower srl”. Devono rispondere di associazione a delinquere finalizzata all’appropriazione indebita. Mentre a Luc Roger, 59enne francese, viene addebitata esclusivamente l’appropriazione indebita. Stralciate le posizioni di altri 5 coinvolti nel “blitz” scattato lo scorso 2 marzo con l’esecuzione di sei misure cautelari da parte dei finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Milano.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Maxi sequestro a Lamezia, coniugi beccati con 54 chili di marijuana

Mirko

Ora è ufficiale: Gianluca Grassadonia nuovo tecnico del Catanzaro (VIDEO)

Antonio Battaglia

Morte Cerullo, venerdì i funerali. Non si placano il dolore e la costernazione di familiari e amici

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content