Calabria7

Meno eletti in Parlamento, più trombati: come cambia la geografia elettorale in Calabria

comunali cosenza

Gli effetti del referendum sul taglio dei parlamentari saranno palesati il 25 settembre, quando gli italiani saranno chiamati alle urne per scegliere i propri rappresentanti alla Camera e al Senato. Per quanto riguarda la Calabria il numero degli onorevoli che siederanno in Parlamento passerà da 30 a 19 per effetto della riforma costituzionale. Allo stesso tempo cambierà la composizione geografica dei collegi: cinque uninominali per la Camera e due per il Senato. Una scelta basata sul numero degli abitanti nelle varie province calabresi. La Calabria è inclusa in un’unica circoscrizione elettorale comprendente le province di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria e ViboValentia.

Taglio dei parlamentari

La legge 51/2019, applicata secondo le modifiche introdotte dalla legge di riforma costituzionale 1/2020, assegna alla circoscrizione 5 collegi uninominali e 8 seggi plurinominali (in un unico collegio regionale) per la Camera, per un totale di 13 seggi. Per il Senato le disposizioni di legge richiamate assegnano alla regione
2 collegi uninominali e 4 seggi plurinominali (sempre in un unico collegio) per un totale di 6 seggi.

Collegi uninominali Camera

Considerando le soglie di popolazione per la definizione dei collegi uninominali Camera e il numero dei residenti nelle unità amministrative della circoscrizione, risulta che la provincia di Catanzaro ha una popolazione sufficiente a definire autonomamente un collegio; la città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Cosenza hanno una popolazione superiore alla soglia massima ammessa, mentre quelle di Crotone e Vibo Valentia non raggiungono la soglia minima. Pertanto, si rende necessario definire due collegi inter-provinciali. I 5 collegi della circoscrizione vengono definiti nel modo seguente: il collegio Calabria – U01 comprende la provincia di Crotone e i sistemi locali del versante nord-orientale della provincia di Cosenza: Cassano allo Ionio, Castrovillari, Corigliano-Rossano, Acri, Cariati e San Giovanni in Fiore. Calabria – U02 comprende la parte occidentale della provincia di Cosenza, incluso il capoluogo; Calabria – U03 comprende l’intera provincia di Catanzaro; Calabria – U04 comprende la provincia di Vibo Valentia e la parte nord-occidentale della città metropolitana di Reggio Calabria (Rosarno, inter-provinciale Rc-Vv, Gioia Tauro, Polistena, Taurianova e Oppido Mamertina); il collegio Calabria – U05 comprende la parte restante della Città metropolitana di Reggio Calabria, incluso il capoluogo. Il collegio plurinominale, invece, è unico e assegna 8 seggi.

Collegi uninominali Senato

Per Palazzo Madama, addirittura, i collegi uninominali saranno soltanto due. Considerando le soglie di popolazione per la definizione dei collegi uninominali Senato della Repubblica e il numero di residenti nelle unità amministrative della circoscrizione sono definiti 2 collegi uninominali garantendo l’integrità territoriale di tutte le province e della città metropolitana di Reggio Calabria. Il collegio Calabria – U01, è dato dall’unione delle province di Cosenza e Crotone; la popolazione di Cosenza rappresenta l’80,7% e quella di Crotone il complementare 19,3%. Calabria – U02 comprende infine le province di Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio Calabria; la popolazione del collegio è composta per il 33,5% da quella della provincia di Catanzaro, per il 15,1% da quella di Vibo Valentia e per il 51,3% da quella della Città metropolitana di Reggio Calabria. Come per la Camera, il collegio plurinominale che assegna 4 seggi è unico.

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content