Messina Denaro, si aggravano le condizioni: è in terapia intensiva

Il boss che ha un tumore al quarto stadio avrebbe chiesto di non essere rianimato
messina denaro

Le condizioni di salute di Matteo Messina Denaro peggiorano. Da cinque giorni è ricoverato in terapia intensiva in un ospedale de L’Aquila, dove ad agosto era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Il primario del reparto di oncologia ha spiegato che il paziente è affetto da un tumore al colon al quarto stadio e sta seguendo una terapia del dolore, personalizzata in base alle sue necessità. Per questo motivo, i suoi legali avevano predisposto un’istanza di scarcerazione definitiva, ma l’atto è stato momentaneamente sospeso a causa delle gravi condizioni di salute del boss.

Messina Denaro non vuole essere rianimato

Messina Denaro non vuole essere rianimato

 Sabato è filtrata un’indiscrezione che riguarda una presunta volontà del padrino di non essere rianimato in caso di necessità. Sebbene non ci siano smentite o conferme su questa delicata questione, che rimane nelle competenze esclusive di pochi, è noto che gli avvocati dell’uomo di affari avevano inviato una istanza per chiedere la scarcerazione definitiva e la detenzione in ospedale. Tuttavia, a causa dell’aggravamento delle condizioni di salute, tale istanza è stata momentaneamente sospesa. La nipote del boss, l’avvocato Lorenza Guttadauro, sarebbe attualmente nella città per seguire la vicenda.

“La terapia del dolore è stata riadattata, tutti i pazienti rispondono allo stesso modo”. Questo il commento rilasciato a  LaPresse da Luciano Mutti, capo dell’equipe oncologica che ha in cura Matteo Messina Denaro. Il primario del reparto di oncologia dell’ospedale dell’Aquila, ha risposto ad un aggiornamento chiesto sulle condizioni di salute del boss 62enne ricoverato al San Salvatore, in un reparto dedicato ai detenuti, dall’8 agosto cioè da quando è stato sottoposto ad un intervento chirurgico non strettamente legato al cancro. Messina Denaro è stato sottoposto anche ad un altro intervento eseguito, per problemi urologici, il 27 giugno. Il boss di Castelvetrano (Trapani), al 41bis dal 17 gennaio nel carcere di Preturo dell’Aquila, è affetto da un tumore al colon al quarto stadio.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La giovane studentessa di medicina non è neppure riuscita a tornare in ospedale. La Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo
Dopo le richieste dei suoi avvocati, accolte dal Tribunale del Riesame di Catanzaro, Fausto Melluso è stato rimesso in libertà
“Questo importante risultato - dichiara la vice presidente - è successivo all’incontro che ho fortemente voluto con il ministro Valditara"
Le dichiarazioni agghiaccianti dei pazienti oncologici ai vertici dell'Azienda sanitaria e agli inquirenti
L'inaugurazione sarà l'1 ottobre presso la Casa del Popolo “Thomas Sankara” e sarà presente la celebre atleta cubana Ana Fidelia Quirot
Saranno in tutto 8 gli artisti che si contenderanno il Premio “Music for Change” che per 12 giorni metteranno a punto i brani che presenteranno nella finale
L'uomo aveva 66 anni ed è ancora sconosciuto il motivo per cui abbia compiuto un tale gesto
Dal 28 settembre la funicolare riprenderà il suo regolare servizio, in anticipo rispetto alla data programmata del 2 ottobre
"Sulle politiche di immigrazione anche le regioni e i comuni possono avere un ruolo fondamentale. Occorre aprire un confronto istituzionale"
E' quanto deciso dalla Corte d'appello di Roma nei confronti di un cittadino cinese sul quale pendeva un mandato d'arresto internazionale
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved