Calabria7

Migranti, la Cgil “sconcertata” dal sindaco di Riace

migranti

I segretari generali della Cgil Calabria e della Cgil di Reggio Calabria-Locri, Angelo Sposato e Gregorio Pititto, in una nota, esprimono “totale sconcerto e disappunto” rispetto alle decisioni assunte dal sindaco di Riace, Antonio Trifoli, che si è detto contrario all’arrivo dei migranti positivi al Covid 19 in una struttura del suo comune dove dovrebbero trascorrere la quarantena.

Tiene banco la vicenda migranti arrivati nel periodo Covid

“La propaganda leghista supera il valore della vita – sostengono i due segretari – Riace è paese la cui notorietà è stata sempre legata all’accoglienza, diventandone un modello a livello mondiale grazie all’instancabile attività del suo storico sindaco Mimmo Lucano con il quale la Camera del Lavoro della Cgil Reggio Calabria-Locri ha realizzato costantemente iniziative e progetti volti a sostenere e rafforzare un modello di accoglienza ed integrazione certamente paradigmatico”.

“La Cgil – contnua la nota – è sempre stata impegnata nel contrastare le tensioni diffuse nei territori ed alimentate da un “sentimento” di chiusura verso l’altro che rischia di minare alle fondamenta la democrazia e la convivenza civile nel nostro Paese e in Europa”

La Cgil parla di atto grave del sindaco Trifoli

La risposta negativa del primo cittadino di Riace è, per la Cgil, “un atto grave in cui in cui vengono lesi i dettami costituzionali ed umanitari”.

“Certamente – scrivono i due segretari – la nostra già prevista apertura di una Camera del Lavoro a Riace, sarà d’aiuto ad una politica dell’accoglienza e del rispetto dell’altro, perché presidio costante dei bisogni di tutti , nessuno escluso”.

“Questo dunque – è la conclusione – sarà il nostro immediato contributo per contrastare ed arginare i possibili effetti di un’azione riprovevole concludono i segretari”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Incendio in appartamento di Crotone, tanta paura ma nessun ferito

Andrea Marino

In casa con quasi 350 grammi di marijuana, un arresto a Catanzaro

Giovanni Bevacqua

Gli ex presidenti di Regione contro la candidatura di De Magistris: “Non siamo una colonia”

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content