Migranti morti per l’esplosione di un’imbarcazione, il giudice di Crotone condanna due finanziari

Disposto il non luogo a procedere nei confronti di altri due finanzieri. Il fatto avvenne nel tratto di mare tra Praialonga e Simeri
Truffa su fondi agricoli, sigilli al patrimonio di due coniugi del Crotonese

Il gup del Tribunale di Crotone, Elvezia Cordasco, ha condannato due militari della guardia di finanza per la morte di quattro migranti causata dall’esplosione dell’imbarcazione sulla quale erano a bordo. Il fatto avvenne il 30 agosto del 2020 nel tratto di mare tra Praialonga e Simeri in Calabria. Le condanne a due anni con sospensione della pena, sono state inflitte al capitano Vincenzo Barbangelo, all’epoca comandante della sezione operativa navale di Crotone della Guardia di Finanza e al maresciallo Andrea Novelli, comandante della motovedetta intervenuta nel soccorso.

 l giudice ha accolto le richieste del pm, Pasquale Festa, per i reati di naufragio e omicidio colposo plurimo. Il gup ha disposto, invece, il non luogo a procedere nei confronti di altri due finanzieri coinvolti nella vicenda: Maurizio Giunta e Giovanni Frisella che salirono a bordo dell’imbarcazione dei migranti per governarla e condurla in porto. Il processo riguarda l’esplosione della barca Heaven avvenuta mentre i finanzieri la stavano conducendo verso il porto di Crotone.

 l giudice ha accolto le richieste del pm, Pasquale Festa, per i reati di naufragio e omicidio colposo plurimo. Il gup ha disposto, invece, il non luogo a procedere nei confronti di altri due finanzieri coinvolti nella vicenda: Maurizio Giunta e Giovanni Frisella che salirono a bordo dell’imbarcazione dei migranti per governarla e condurla in porto. Il processo riguarda l’esplosione della barca Heaven avvenuta mentre i finanzieri la stavano conducendo verso il porto di Crotone.

La ricostruzione die fatti

L’imbarcazione, con a bordo 20 migranti (altri 13 erano sbarcati con un tender a Sellia Marina), era stata intercettata alle 7.34 del 30 agosto 2020 dalla Guardia Costiera di Catanzaro Lido. L’operazione fu presa in carico dalla Guardia di finanza e si decise di condurre la barca verso il porto di Crotone facendo salire a bordo due finanzieri (Giunta e Frisella). 
    Nel corso della navigazione si verificò la deflagrazione a causa della quale morirono quattro persone. Anche i due finanzieri rimasero feriti ma nonostante ciò salvarono diverse persone cadute in acqua cosa che fece anche il comandante Novelli che si tuffò dalla motovedetta per soccorrere i migranti. Nell’immediatezza venne riconosciuto loro il merito del salvataggio ma pochi giorni dopo vennero indiziati di delitto. Gli imputati sono assistiti dagli avvocati Filly Pollinzi, Emiliano D’Alessandro e Pasquale Carolei.  (Ansa)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved