Calabria7

Migranti, sgomberata una palazzina occupata nel Cosentino

Una palazzina di tre piani, a Schiavonea di Corigliano Calabro, nel Cosentino, è stata sgomberata questa mattina, dopo che il sindaco di Corigliano-Rossano, Flavio Stasi, aveva firmato un’ordinanza per salvaguardare la legalità e la salute pubblica. Nella palazzina, occupata abusivamente e nella quale abitavano decine di migranti occupati in agricoltura, erano presenti, al momento dell’arrivo delle forze dell’ordine, solo 5 persone, che sono state identificate e sottoposte a tampone faringeo per il Covid 19 per poi essere ospitate in un altro luogo, a cura del Comune.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Crotone, robusto bilancio settimanale della Questura

nico de luca

Cosenza, De Caprio: “Il Parco natura Valle dell’Argentino si farà”

Andrea Marino

Operaio morto sul lavoro, si indaga per omicidio colposo (SERVIZIO TV)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content