Calabria7

Minacce al figlio di Gratteri, Spirlì: “La ‘ndrangheta una catasta di letame”

figlio gratteri

“Apprendo dalla stampa che la ‘ndrangheta aveva deciso di colpire il procuratore Gratteri nei suoi affetti più cari. La ‘ndrangheta si conferma essere quella catasta di letame che tutti conosciamo”. Lo afferma il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì. “Il procuratore Gratteri – continua – che incontro spesso e che gode della mia affettuosa e fraterna stima, è un “Albero antico”, nobile e con radici profonde: delle intemperie morali di un branco di sciacalli e delle loro minacce non se ne cura. L’amore per la legge e per gli italiani lo fortifica e lo rende inattaccabile. La gente di Calabria benedice l’uomo e il fedele servitore dello Stato. Personalmente, manifesto la mia solidarietà e fratellanza, da cittadino e da Cristiano”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Zainetto con cartucce e armi trovato sottoterra a Catanzaro Lido

Gabriella Passariello

Gianna Nannini incanta Roccelletta di Borgia, ma la pioggia ferma il concerto (VIDEO)

Antonio Battaglia

Consolidamento costone Pizzo: espropri e appalto entro fine anno

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content