Calabria7

Mitigato rischio idrogeologico a Sellia, al via recupero di Castello Bizantino e Portabella (FOTO)

sellia

“Mitigato il rischio idrogeologico e iniziata una prima opera di recupero del Castello Bizantino e della Portabella, antica via di accesso al centro storico. Procedono speditamente i lavori accessori alla già realizzata messa in sicurezza del costone della Timpa Pallade e dell’ Area sottostante il Castello. Due siti gravati da gravi fenomeni erosivi che mettevano a grave rischio la stabilità del centro storico e dei due manufatti soprastanti, appunto il Castello Bizantino e la Scalinata della Portabella (antica via di accesso a Sellia attraverso la Porta Marina)”. Così su Facebook il sindaco di Sellia (Cz), Davide Zicchinella.

“Un primo finanziamento”

“Attraverso un primo finanziamento di 1 milione di euro – si legge nel post – abbiamo realizzato una grande opera di consolidamento nel centro storico che segue quella in corso nella parte bassa del paese (via del Mulino) per un importo di 3 milioni di euro, a protezione degli abitati sovrastanti. Attraverso un bando che ha premiato l’impresa che offriva interventi migliorativi supplementari abbiamo contestualmente iniziato un’opera di consolidamento sia di una parte dei resti Castello (che verrà illuminato) che del tratto sovrastante la “Timpa di Pallade” del muro di protezione della Scalinata Portabella (già illuminata dalla mia amministrazione) che stava per cedere inesorabilmente. Manufatti sui quali non si era mai intervenuti prima”.

Altri due progetti

“Ma questi sono solo interventi iniziali, in quanto – scrive Zicchinella -, siamo in predicato di vedere finanziati altri due progetti, per un importo di 3 milioni di euro complessivi, per mitigare ulteriormente il rischio idrogeologico (il cui ottenimento sarà ufficializzato nei prossimi mesi). Sarà possibile, così, completare la necessaria opera di consolidamento dei costoni con il contestuale completo recupero, messa in sicirezza, riqualificazione e fruibilità del Castello Bizantino e della Portabella. Sulla Portabella abbiamo presentato, per altro, due importanti progetti per realizzare un museo all’aperto sulla Scala (sarebbe il quinto realizzato a Sellia) a valere su fondi Cis e sul Bando Borghi (per complessivi 1.5 milioni di euro). Contiamo prima della fine della legislatura – conclude la nota – di regalare alla cittadinanza selliese ed a tutte le persone che come Noi amano Sellia questi importanti interventi di recupero su due elementi storico/architettonici preziosissimi che meritano una seconda vita”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Elezioni Lamezia: presentate liste del candidato sindaco Piccioni

nico de luca

Mancato rinnovo del contratto, 1400 impiegati di Prefetture e Questure proclamano lo sciopero

Psi Catanzaro: Tanti auguri Rosario. Olivo omaggiato per i suoi 80 anni

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content