Monitoraggio rischio frane a Catanzaro, intesa con Cnr. Celia e Scarpino: “Impegno incessante dell’Amministrazione”

Le azioni da intraprendere interesseranno in particolare le frane presenti a Janò e quelle, superficiali e veloci, presenti nel territorio"
comune catanzaro eventi a pagamento

“La giunta comunale, presieduta dal sindaco Nicola Fiorita, su proposta di quest’ultimo ha deliberato di approvare lo schema di protocollo di intesa tra Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del Consiglio Nazionale delle Ricerche e Comune di Catanzaro per regolare la collaborazione finalizzata all’attività di Tecnologie e strumenti innovativi multi scala per la prevenzione del rischio da frane”. Ne danno notizia i consiglieri comunali Fabio Celia e Francesco Scarpino.

“Le azioni da intraprendere – spiegano – interesseranno in particolare le frane presenti nel quartiere Janò e quelle, superficiali e veloci, presenti in alcune aree del territorio comunale. Per queste ultime è prevista la messa a terra di una rete di monitoraggio, con l’obiettivo di indagare il possibile controllo dell’evoluzione cinematica di fenomeni franosi caratterizzati da spostamenti rilevanti e diffusi su aree vaste; rete che utilizzerà impianti di comunicazione elettronica. La collaborazione con il CNR riguarderà anche un altro importante aspetto, per così dire di sicurezza sociale. Avrà lo scopo infatti di valutare la percezione del rischio frana e la conoscenza di sistemi di allertamento della popolazione e di diverse categorie di portatori di interesse, utilizzando tecniche di indagine sociale, come interviste, focus group e questionari specifici. L’obiettivo principale di tali attività – spiegano ancora Celia e Scarpino – è quello di migliorare la capacità di risposta, accrescere la resilienza e ridurre la vulnerabilità delle popolazioni esposte ai rischi geo-idrogeologici e agli impatti dei cambiamenti climatici.

“Le azioni da intraprendere – spiegano – interesseranno in particolare le frane presenti nel quartiere Janò e quelle, superficiali e veloci, presenti in alcune aree del territorio comunale. Per queste ultime è prevista la messa a terra di una rete di monitoraggio, con l’obiettivo di indagare il possibile controllo dell’evoluzione cinematica di fenomeni franosi caratterizzati da spostamenti rilevanti e diffusi su aree vaste; rete che utilizzerà impianti di comunicazione elettronica. La collaborazione con il CNR riguarderà anche un altro importante aspetto, per così dire di sicurezza sociale. Avrà lo scopo infatti di valutare la percezione del rischio frana e la conoscenza di sistemi di allertamento della popolazione e di diverse categorie di portatori di interesse, utilizzando tecniche di indagine sociale, come interviste, focus group e questionari specifici. L’obiettivo principale di tali attività – spiegano ancora Celia e Scarpino – è quello di migliorare la capacità di risposta, accrescere la resilienza e ridurre la vulnerabilità delle popolazioni esposte ai rischi geo-idrogeologici e agli impatti dei cambiamenti climatici.

Con questa ulteriore iniziativa – concludono – l’amministrazione guidata da Nicola Fiorita conferma, casomai ce ne fosse bisogno, il suo impegno incessante sul fronte delle tematiche che riguardano il territorio e i rischi a esso connessi. E questo sia sul piano della prevenzione, sia su quello altrettanto concreto degli interventi lì dove è già conclamata la necessità di mettere il territorio in sicurezza, ambito nel quale si è già investito un volume significativo di risorse e altre se ne stanno attivando attraverso i canali messi a disposizione dalle norme vigenti”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved