Calabria7

Morra a “Non è l’Arena”: “La ‘Ndrangheta fa più soldi con le Asp che con la cocaina”

morra

di Antonio Battaglia – Continua a infiammarsi la querelle politico-mediatica sullo scandalo sanità in Calabria. La puntata odierna di “Non è l’Arena”, condotta da Massimo Giletti su La7, ritorna sul delicato tema con contenuti spinosissimi e numerosi ospiti. Ad aprire la sezione dedicata alla Calabria un intervento di Jessica Cosenza, esponente del collettivo FEM.IN. Cosentine in Lotta: “Ci occupiamo di sanità da diverso tempo. Avevamo condotto un’indagine sui consultori in tempo di lockdown. Abbiamo chiesto e ottenuto un incontro con Zuccatelli, che ci disse di voler riaprire gli ambulatori il primo giugno. Così non è stato, anzi lui ha lasciato un dipartimento in piena riorganizzazione.

fem.in cosenza

Poi, sulla tanto discussa data del video in cui Zuccatelli nega l’importanza delle mascherine: “Quelle immagini sono del 27 maggio. Ma Zuccatelli ha fatto il bello e il cattivo tempo durante il lockdown, ad esempio – affermano – autorizzò la riapertura di un Centro clinico del signor Citrigno. In Calabria ci sono evidenti collegamenti tra mafia, politica e sanità”.

“E’ necessario nominare Gino Strada”

“C’è necessità di prendere coraggio e dire che in Calabria è necessario porre Emergency come baluardo per fermare le infiltrazioni della ‘Ndrangheta, che fa più soldi con le Asp che con la cocaina – afferma Nicola Morra, senatore e presidente della Commissione parlamentare antimafia – Se su 5 aziende sanitarie, 2 sono sciolte per infiltrazioni mafiose c’è qualche problema”.

“Gino Strada può rivoluzionare la sanità calabrese e sto cercando di far capire a chi ha paura che serve coraggio – ribadisce – Insieme ai colleghi calabresi del M5s stiamo valutando tante opzioni. Siamo disposti a non votare il decreto Calabria se non dovessero nominare Gino Strada”.

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“Trecentomila cinghiali “occupano” la Calabria e la Regione esulta per 3500 abbattimenti”

Matteo Brancati

Terapie intensive, Macheda (Gom): “I numeri forniti dalla Regione non sono reali”

Damiana Riverso

Petizione online gruppo Fb “Oscurateci tutti” per revoca procedure Soget

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content