Calabria7

Morto per Covid in ospedale, disposta autopsia su detenuto vibonese

Giovanni Battista Bartalotta

Nel pomeriggio di ieri è morto all’ospedale di Terni Giovanni Battista Bartalotta, 62enne di Stefanaconi, comune in provincia di Vibo Valentia. Bartalotta era stato condannato nell’operazione Gringia (l’inchiesta che fece luce sulla faida tra PataniaPiscopisani a cavallo tra il settembre del 2011 e il luglio del 2012) ad 8 anni e 4 mesi e, dopo un periodo ai domiciliari, era stato nuovamente arrestato una volta divenuta definitiva la sentenza per un residuo di pena.

Bartalotta, ristretto a Terni, aveva più volte chiesto invano gli arresti domiciliari per motivi di salute ma le sue condizioni si sono aggravate negli ultimi giorni con il suo ricovero in ospedale dopo avere contratto il Covid in carcere. Avuta la notizia del decesso i familiari (difesi dall’avvocato Francesco Sabatino) hanno immediatamente presentato un esposto alla Procura di Terni che, su sollecitazione, ha aperto un fascicolo d’inchiesta per omicidio colposo disponendo per Bartalotta l’esame autoptico.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

XV celebrazione Madonna delle Grazie, soci ENS da tutta la Calabria

Mirko

Lite tra giovani a Crotone, Voce: “Stop alle chat violente”

Damiana Riverso

Uomo disperso nel cosentino, ritrovata la sua auto

Francesco Cangemi
Click to Hide Advanced Floating Content