Calabria7

Mozione su impianti sportivi, Piccioni: “Chiediamo nuovo bando gestione”

Lamezia, Piccioni

“Gli ultimi due anni e mezzo che ci lasciamo alle spalle hanno rappresentato un vero ‘inferno’ per tutto il mondo dello sport lametino.

Impianti sportivi chiusi, squadre di livello costrette a spostarsi ogni settimana nei comuni dell’hintlerland e in altre città calabresi, associazioni che hanno dovuto interrompere le attività pomeridiane con i ragazzi, realtà sportive lametine importanti, dalla pallavolo al basket, costrette a rinunciare ai campionati nelle categorie superiori a causa di problemi che sono rimasti irrisolti per due anni.”

Lo afferma in una nota Rosario Piccioni (Lamezia bene comune)

“All’amministrazione comunale, ormai in carica da due mesi, chiediamo un cambio di passo per il mondo dello sport lametino. Ormai da 20 giorni ho presentato una mozione all’attenzione del consiglio comunale sollecitando l’amministrazione comunale ad effettuare prima possibile una ricognizione sulla situazione degli impianti sportivi e delle palestre scolastiche e a pubblicare un nuovo bando per la loro gestione. Ad oggi, anche grazie alla battaglia portata avanti in questi due anni da numerose società sportive lametine, che ringraziamo per aver tenuto alta l’attenzione della città su una realtà importante come quella dello sport, alcuni impianti sono utilizzabili integralmente, altri solo in maniera limitata come il “Palasparti”.

C’è poi la problematica paradossale, che già avevo evidenziato alla commissione straordinaria, delle palestre scolastiche che al mattino sono utilizzate dagli studenti e al pomeriggio inspiegabilmente sono inutilizzabili per le attività di società e associazioni.

Tante associazioni sportive dei diversi sport sono state costrette a interrompere le loro attività oppure si sono spostate in altre città: questo ha avuto e ha dei contraccolpi pesantissimi non solo dal punto di vista economico, ma soprattutto perché ai nostri ragazzi viene a mancare l’opportunità di praticare uno sport e tutto ciò che lo sport rappresenta sul piano del benessere psicofisico e della socializzazione. Oggi c’è un’amministrazione eletta, con un assessore allo sport che deve avere ben chiare tanto le criticità ancora esistenti quanto il potenziale dello sport lametino sotto tutti i punti di vista.

Ho già portato la problematica all’attenzione della commissione consiliare competente e ho chiesto alla Presidente di convocare in tempi rapidi il dirigente di settore per informarci compiutamente sulla situazione degli impianti sportivi e della palestre scolastiche. Sarebbe inoltre opportuno, dopo il silenzio di questi primi mesi, che l’assessore allo Sport dica pubblicamente cosa intenda fare l’amministrazione nei prossimi mesi per rendere le strutture pienamente utilizzabili dai nostri ragazzi, dalle associazioni e dalle squadre. Così come è urgente pubblicare il bando per la gestione degli impianti sportivi che tenga conto delle esigenze delle realtà sportive lametine che rappresentano un patrimonio straordinario per questa città. Ci auguriamo di ricevere al più presto risposte concrete.”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Il movimento “È tempo Di ReAgire” della Roccisano si schiera con Callipo

manfredi

Comune Catanzaro, Forza Italia: si dimette il capogruppo Levato

Matteo Brancati

Emergenza inquinamento, incontro con gli studenti catanzaresi

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content