Calabria7

Muore a 51 anni dopo la seconda dose del vaccino Pfizer, indaga la Procura

muore vaccino

Un uomo di 51 anni è morto dopo essersi sottoposto, il giorno precedente, alla seconda dose del vaccino anti-Covid. La Procura locale ha aperto un’inchiesta per fare chiarezza sul decesso del 51enne Massimo Cristofoletti. A presentare un esposto è stata la moglie della vittima, la quale chiede che vengano disposti tutti gli accertamenti del caso per verificare se ci sia un nesso tra l’inoculazione del vaccino Pfizer e la morte del marito, avvenuta a Malcontenta, località in provincia di Venezia.

È arrivato ieri, come riporta la testata locale La Nuova di Venezia, l’esposto firmato dalla signora Schiavo, che chiede alla Procura di fare luce sulle cause della morte. La donna ha trovato il corpo senza vita del marito la mattina di venerdì 7 maggio nella loro abitazione. Il pomeriggio precedente, l’uomo si era sottoposto alla somministrazione del richiamo anti-Covid, la seconda dose del vaccino Pfizer. Da parte sua, la signora si dice certa che il marito, soggetto fragile affetto da una patologia rara (Morbo di Addison), sia rimasto vittima di una complicanza post-vaccino. Sarà la complessa indagine della Procura a stabilire le cause della morte del giovane uomo. Al momento si tratta di un fascicolo senza indagati.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Trovati con i cellulari nelle merendine, una denuncia nel carcere di San Severo

Damiana Riverso

Tribunale Berlino dà ragione a bar e ristoranti, niente stop alle 23

Mirko

Coronavirus, dopo quasi due mesi l’indice Rt torna sopra il valore 1

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content