Calabria7

Muore a Rossano Gianni Beschin, ex arbitro internazionale di calcio

gianni beschin

Un malore improvviso ha stroncato nel pomeriggio di venerdì Gianni Beschin, ex arbitro internazionale di calcio. Originario di Cologna Veneta, comune in provincia di Verona, da diverso tempo viveva a Rossano. Aveva 68 anni.

Beschin vestiva l’uniforme di arbitro nelle gare di campionato e in quelle internazionali, ma nella vita di tutti giorni era un gioielliere. Abituato a dosare i calibri, riuscì a farlo anche sui campi di calcio: debuttò in Serie A nel 1988 e quattro anni più tardi venne promosso anche come arbitro internazionale (ricevendo inoltre il Premio Giovanni Mauro, massimo riconoscimento della carriera arbitrale). Tra le partite più note dirette in Italia, si ricordano due Juventus-Inter, un Milan-Juventus, tre Roma-Juventus, un derby della Lanterna e uno di Roma

Una volta smessa la divisa di direttore di gara restò ancora nel mondo del calcio, occupando il ruolo di dirigente in diversi club tra cui il Cosenza e la Spal. Da tre stagioni a questa parte, inoltre, era impegnato con la Rossanese, squadra militante nel girone A del campionato di Promozione.

 

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Incidente tra tre auto sulla statale 18, due feriti

manfredi

Locale trasformato in discoteca all’aperto a Corigliano, i carabinieri lo chiudono

Antonio Battaglia

Coronavirus e sport, a Calabria 7 il presidente Arvalia Nuoto Lamezia (VIDEO)

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content