Calabria7

Muore bambino contagiato, primario Terapia Intensiva pediatrica: “Attacco Covid violento e raro”

ospedali pediatrici

È morto per una necrosi massiva del tessuto muscolare il bambino di 10 anni, deceduto ieri mattina a Torino. A spiegarlo è Franca Fagioli, direttrice del Dipartimento di Patologia e Cura del Bambino del Regina Margherita. “Il paziente non soffriva di patologie e non era vaccinato, a seguito di febbre, nausea vomito e dolori muscolari è stato ricoverato a Mondovì. I medici si sono subito accorti della gravità del quadro clinico tanto da trasferirlo a Torino, dove sono state messe in atto le terapie per contrastare la rabdomiolisi, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare”.

Perché il bambino è morto per infezione da Covid

Per Alessandra Conio, responsabile della Terapia intensiva pediatrica del Regina Margherita “l’aggressione dei tessuti è stata molto violenta e nonostante le cure prestate il più velocemente possibile, il bimbo non ce l’ha fatta. Questo è un caso raro in cui il Covid non attacca i polmoni, ma è ugualmente fatale“. La morte di un bambino così piccolo e, soprattutto, senza patologie pregresse, è un campanello d’allarme. “In questa quarta ondata – conclude Fagioli – il paradigma è cambiato, per i più piccoli sono aumentate le possibilità di ammalarsi e quindi di avere conseguenze gravi”.

LEGGI ANCHE | Bimbo muore di Covid a Torino, un problema di salute aveva tardato il vaccino

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Marito picchia la moglie: lei finge di ordinare una pizza, ma chiama il 112

Matteo Brancati

“Il vaccino uccide”, imbrattano i muri delle scuole a Udine: denunciati tre no vax

Alessandro De Padova

Nuovo Dpcm Draghi, ecco cosa cambia e cosa si potrà fare da oggi

Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content