Calabria7

Muore per infarto dopo il vaccino Pfizer, la famiglia: “Vogliamo l’autopsia”

muore vaccino

È stato colpito da un infarto il giorno dopo essersi fatto inoculare il vaccino Pfizer. La famiglia, come riportato dal Corriere della Sera, chiede ora venga fatta l’autopsia sul corpo di Alberto Grazioli, ingegnere di 71 anni domiciliato a Mottalciata, nel Biellese, ma di origini novaresi. L’uomo era stato vaccinato giovedì 6 maggio proprio a Novara e, secondo quanto si apprende da fonti autorevoli, nelle ore seguenti si è sentito male.

L’uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 ma non c’è stato nulla da fare. Quando il 71enne è arrivato in ospedale, lo stesso era già morto. I funerali non sono stati ancora fissati perché la famiglia ha chiesto l’autopsia per stabilire le cause del decesso e vederci chiaro. L’esame della salma, in realtà, è stato subito disposto dai medici dell’Asl di Biella. Dell’indagine si occuperà la Procura di Novara, dove è avvenuta la vaccinazione.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Euro 2020: Italia qualificata con 3 turni d’anticipo

manfredi

Coronavirus, Conte: “Proporremo proroga stato emergenza fino al 31 gennaio”

Maurizio Santoro

Emilio Fede arrestato per violazione domiciliari, giornalista sotto shock

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content