Calabria7

Nascondeva fucile nel letto della zia e munizioni nel forno, arrestato nel Crotonese

I carabinieri della stazione di Torretta di Crucoli, in provincia di Crotone, nei giorni scorsi hanno sottoposto a controllo G. D., 58enne, nella sua abitazione e in un altro appartamento di proprietà di una zia, ubicato nello stesso centro, di cui, però, è stato appurato che avesse la piena, completa e assoluta disponibilità, eseguendo delle perquisizioni domiciliari e trovando in quest’ultimo, abilmente occultato sotto il materasso della camera da letto matrimoniale e tenuto nella sua custodia, un fucile automatico marca “Benelli”, calibro 20, con la matricola abrasa, munito di serbatoio, mentre, all’interno di un armadietto collocato nella citata stanza, 19 proiettili del medesimo calibro.

Le munizioni nel forno

Nel corso dell’attività, gli operanti hanno altresì rinvenuto nella suddetta unità abitativa e, in particolare, nascosti dentro il forno della cucina a gas, altri 172 (centosettandue) colpi di diversi calibri per pistole.
Saranno svolti degli accertamenti più approfonditi finalizzati a stabilire la provenienza dell’arma e delle suddette munizioni, nonché le motivazioni per cui G. D. ne fosse in possesso e le stesse detenendo, nascoste, in un luogo diverso dalla sua dimora abituale. Al termine degli accertamenti di rito, le armi e i proiettili sono stati sequestrati penalmente, G. D. è stato arrestato per “detenzione abusiva di arma clandestina e illegale di munizionamento”, venendo nell’immediatezza condotto nella sua dimora in regime di detenzione domiciliare e successivamente nel Tribunale di Crotone per la prevista udienza di convalida del provvedimento, al cui esito la misura cautelare è stata confermata, in attesa dello svolgimento del processo nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Festeggia il matrimonio della figlia e muore poco dopo in un incidente

Matteo Brancati

‘Ndrangheta, Gratteri: “È grave che periti chiedano nuove consulenze”

Mirko

Giornata nera sulle strade calabresi: altra giovane vittima lungo la Statale 106

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content