Naufragio di Cutro, Palazzo Chigi e Viminale saranno parti civili nel processo contro gli scafisti

Agli imputati sono contestati i delitti di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, naufragio colposo e la morte di 94 persone
migranti cutro

La Presidenza del Consiglio e il ministero dell’Interno si costituiranno parte civile nel processo penale, contro gli scafisti, sul naufragio avvenuto il 26 febbraio scorso davanti alla costa di Cutro, in Calabria. La parte civile è definibile come la figura che è stata danneggiata dal reato e che sceglie di esercitare nel processo penale un’azione civile.

“Decisione per l’estrema gravità dei fatti”

“Decisione per l’estrema gravità dei fatti”

Il sottosegretario Alfredo Mantovano “ha dato disposizioni all’Avvocatura generale dello Stato” in questo senso e, come spiega una nota di Palazzo Chigi, “la decisione è stata presa in considerazione della estrema gravità dei fatti, che hanno visto la morte di almeno 94 migranti e un elevato numero di dispersi”.

L’udienza prevista per il 29 novembre

L’udienza nella quale è prevista la costituzione delle parti civili – viene spiegato – è fissata per domani, mercoledì 29 novembre. Come ricorda il comunicato di Palazzo Chigi, “agli imputati” per il naufragio avvenuto il 26 febbraio, “in concorso tra loro, sono contestati i delitti di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, naufragio colposo e morte come conseguenza del delitto di favoreggiamento”.

Il naufragio di Cutro

Il naufragio di Cutro è stato un incidente marittimo avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 febbraio 2023 a un caicco partito dalla Turchia e carico, secondo le testimonianze, di almeno 180 migranti. La nave si arenò su una secca a poche decine di metri dalla costa di Steccato di Cutro, nei pressi della foce del fiume Tacina. L’impatto con la secca espose l’imbarcazione, già in difficoltà di navigazione, alla violenza delle onde del mare, che rovesciarono e distrussero il natante. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
In programma numerosi appuntamenti durante due giorni, con maschere, sfilate e divertimento per i grandi e i piccoli
L'anno scorso le denunce di infortunio con esito letale sono state 1.041 in tutto il Paese, 49 in meno rispetto al 2022
L’iniziativa sarà aperta al pubblico e avrà lo scopo di valorizzare gli investimenti dell’amministrazione regionale nel settore turistico
Al convegno Fidapa ne discuteranno primari ospedalieri, ostetriche, docenti e avvocati all’istituto tecnico Malafarina di Soverato
La salma e la documentazione sanitaria sono state sequestrate per gli accertamenti. La verifiche medicolegali dovranno determinare le cause del decesso
Sul luogo carabinieri, polizia e polizia locale. Nessuna ipotesi è esclusa al momento, compresa quella di un gesto volontario
Il sindaco Giuseppe Falcomatà ha omaggiato la centenaria reggina con una targa di auguri e un omaggio floreale
Durante i controlli della Polizia di Stato nel Catanzarese gli agenti hanno trovato cocaina, hashish e due bilancini di precisione
La città ha rinsaldato il proprio legame con l'indimenticato maestro e cittadino onorario
Il segretario nazionale del Movimento "Indipendenza!" si schiera dalla parte degli agricoltori dell’Altopiano Silano
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved