Naufragio migranti in Calabria, al via il trasferimento delle ultime salme

Lo ha annunciato il nuovo prefetto di Crotone, Franca Ferraro, in occasione del suo insediamento
Tragedia migranti a Crotone

Tra lunedì e martedì prossimi saranno trasferite le ultime salme delle vittime del naufragio avvenuto a Steccato di Cutro che ancora si trovano nel Palazzetto dello Sport di Crotone dopodichè la struttura sarà restituita al Comune. Le salme ancora non identificate verranno trasferite al cimitero di Cutro. Lo ha annunciato il nuovo prefetto di Crotone, Franca Ferraro, incontrando questa mattina i giornalisti in occasione del suo insediamento. Ha quindi informato che 36 superstiti del naufragio hanno fatto richiesta di protezione internazionale: attualmente sono ospitati presso un hotel di Crotone ed hanno già svolto le audizioni con la delegazione del governo tedesco per la ricollocazione in Germania. Sono invece 18 i richiedenti asilo in Italia che sono ospitati nei centri Sai; altri 18 si sono allontanati spontaneamente, mentre 4 sono in stato di arresto poiché considerati gli scafisti del barcone naufragato.

La ricerca dei dispersi

La ricerca dei dispersi

Il prefetto ha ribadito che le ricerche dei dispersi, 11 secondo le segnalazioni dei sopravvissuti, proseguiranno ad oltranza. Per quanto riguarda il trasferimento delle salme il prefetto ha spiegato che fino ad ora sono 78 quelle che hanno lasciato Crotone: 43 in Afganistan, 11 in Germania, 14 a Bologna, 1 è stata sepolta a Crotone, 1 in Finlandia, 6 in Pakistan, 1 in Iran, 1 Tunisia. Restano da trasferire 11 salme di cui 7 non identificate (4 adulti e tre bambini), 2 identificate e non reclamate (una è di un neonato), due invece andranno in Palestina ed Afganistan. “Vorrei restituire alla città il Palamilone entro martedì – ha detto il prefetto – dobbiamo aspettare che partano le salme per l’estero e poi trasferiremo nel vecchio cimitero di Cutro le salme non reclamate e le eventuali salme dei dispersi che verranno rinvenute”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Un solo imprenditore che ha denunciato in piu' di 15 anni di storia della Dda di Milano. E' un record negativo che Milano si porta dietro"
Eseguito il primo impianto di un innovativo dispositivo per il trattamento elettrico dello scompenso cardiaco refrattario
In quarantanove pagine le motivazioni che hanno portato all'assoluzione dei due imputati "per non aver commesso il fatto"
"Staremo sull’Aventino fino a quando il centrodestra proseguirà con la sua arroganza. Basta ai decreti omnibus"
Nel 2018 un detenuto svelò un piano ordito per eliminare il magistrato che aveva fatto arrestare diversi esponenti di spicco della 'ndrangheta
A Catanzaro i residenti chiedono all'amministrazione di intervenire nei pressi di un manufatto abbandonato e circondato dalla spazzatura
"Il fenomeno dell'abbandono di veicoli è deprecabile sia dal punto di vista dell'igiene pubblica, che da quello dell'immagine della città"
Al termine dello sciopero è stata ottenuta la convocazione di un incontro con l’amministratore delegato della società
All’inaugurazione era presente il procuratore Nicola Gratteri che ha risposto alle domande poste dai numerosi studenti che hanno partecipato all'iniziativa
Mamme dolci, più sane e belle è questo lo slogan che sta accompagnando l’attività di prevenzione a loro dedicata
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved