Nave “Diciotti” in arrivo al porto di Reggio Calabria con 589 persone: donne e bimbi a bordo

. Tutti i migranti verranno poi trasferiti secondo il riparto predisposto dal Ministero dell’Interno
nave diciotti

Sta per entrare nel porto di Reggio Calabria, come anticipato nella giornata di ieri, la nave della Guardia Costiera “Diciotti” con a bordo 589 persone, in gran parte  migranti provenienti da Lampedusa. Fra loro donne e bambini. Tutti i migranti verranno poi trasferiti secondo il riparto predisposto dal Ministero dell’Interno.

Aggiornamento. Il pattugliatore della Guardia costiera è giunto poco dopo le 8 con a bordo circa 350 uomini, 23 donne e diversi nuclei familiari. Il nuovo sbarco è coordinato dalla prefettura di Reggio Calabria. Nel porto sono anche presenti la Protezione civile, i volontari della Croce rossa e delle associazioni cattoliche. Secondo quanto si è appreso, i nuovi arrivati, tenuto conto che hanno già eseguito i controlli di salute e di sicurezza a Lampedusa, saranno trasferiti a bordo di pullman verso altri centri di accoglienza individuati dal ministero dell’Interno. Nel caso di permanenza temporanea a Reggio Calabria, saranno invece accolti nelle strutture realizzate dall’amministrazione comunale nei locali del centro direzionale e nella ex palestra ‘Boccioni’ del quartiere Gallico.

Aggiornamento. Il pattugliatore della Guardia costiera è giunto poco dopo le 8 con a bordo circa 350 uomini, 23 donne e diversi nuclei familiari. Il nuovo sbarco è coordinato dalla prefettura di Reggio Calabria. Nel porto sono anche presenti la Protezione civile, i volontari della Croce rossa e delle associazioni cattoliche. Secondo quanto si è appreso, i nuovi arrivati, tenuto conto che hanno già eseguito i controlli di salute e di sicurezza a Lampedusa, saranno trasferiti a bordo di pullman verso altri centri di accoglienza individuati dal ministero dell’Interno. Nel caso di permanenza temporanea a Reggio Calabria, saranno invece accolti nelle strutture realizzate dall’amministrazione comunale nei locali del centro direzionale e nella ex palestra ‘Boccioni’ del quartiere Gallico.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Depositata la richiesta firmata dal gruppo consiliare del Pd e dai capigruppo del Movimento Cinquestelle e del Misto
Il format, con la presenza di alcuni protagonisti della salute, della sanità e dello sport, prevede  due panel dal 24 al 29 maggio
Il ricordo dell'ufficiale dei carabinieri, tra i pochi di cui il giudice si fidava: "In macchina avrei potuto esserci anche io se non fossi tornato prima in Sicilia"
E' accusato di tentata estorsione: avrebbe anche rovesciato una bottiglia di benzina sulla madre minacciandola di darle fuoco
Era stata presentata dalla Direzione distrettuale antimafia. Non si ripartirà da zero: dichiarati efficaci tutti gli atti compiuti finora
Attivo nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, il profilo criminale emerso nelle operazioni “Il Padrino” e “Gotha”
rinascita scott
La Corte d'assise di Catanzaro ricostruisce uno dei più efferati fatti di sangue commessi nel Vibonese dalla 'ndrangheta. Decisiva anche un'intercettazione
LA SENTENZA
La Corte di appello di Catanzaro ha riformato la sentenza di primo grado nei confronti dell'imputato accusato di maltrattamenti e lesioni
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved