‘Ndrangheta a Tropea, la Cassazione annulla per la terza volta l’ordinanza d’arresto di Pasquale La Rosa

Con l’attuale giudicato cautelare, seguente al terzo annullamento ottenuto dalla difesa, il Tribunale del Riesame dovrebbe rimettere in libertà l'imputato
padre violento

La Corte di Cassazione, per la terza volta, annulla l’ordinanza con cui il Tribunale del Riesame di Catanzaro aveva applicato, nei confronti di Pasquale La Rosa, la misura (prima della custodia in carcere e poi) degli arresti domiciliari. Si  tratta dell’esisto di una lunga “battaglia giudiziaria” che ha visto i difensori, avvocati Giovanni Vecchio e avvocati Sandro D’Agostino, impegnati nell’annullare ben tre ordinanze emesse dal Tribunale di Catanzaro da parte della Suprema Corte.

La “battaglia giudiziaria” di La Rosa

La “battaglia giudiziaria” di La Rosa

Il Tribunale del Riesame, difatti, in un primo giudizio, aveva escluso la gravità indiziaria in riferimento al reato di estorsione, mantenendo la misura carceraria per il reato di usura aggravata dalla modalità mafiosa (aggravante confermata anche in sede di giudizio di rinvio). Pasquale La Rosa veniva, pertanto, cautelato per il reato di usura aggravata per “interessi usurai a fronte di un prestito di 40mila euro, essendosi fatto promettere da Mondella, la corresponsione di un tasso d’interesse del 4% mensile, con una rata di 1600 euro, con obbligo di restituzione alla fine del rapporto dell’intera somma”. Per tale reati, dopo la prima applicazione della custodia in carcere, venivano applicati gli arresti domiciliari e per ben due volte i difensori hanno visto accolto il proprio ricorso che lamentava la non adeguatezza della cautela rispetto alle esigenze di custodia.

La Rosa è, attualmente, a giudizio dinanzi al Tribunale di Vibo Valentia anche per  il reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso, insieme a Elio Ventrice e a Domenico Fraone, poichè avrebbero fatto presente all’imprenditore di essere in pericolo di vita: “Lui e il fratello ti saltano addosso”, riferendosi a Pasquale e Antonio La Rosa, qualora non si fosse impegnato ad agevolare Fraone all’acquisto dell’immobile. Con l’attuale giudicato cautelare, seguente al terzo annullamento ottenuto dalla difesa dinanzi la Corte di Cassazione, La Rosa Pasquale dovrebbe essere rimesso in libertà dal Tribunale del Riesame.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved