‘Ndrangheta ad Aosta, per la Cassazione non ci sono legami con le cosche in Calabria

Argomentazioni dei giudici ritenute "illogiche e carenti nella parte in cui fanno riferimento a un 'programma' ma indicano solo fatti singoli"

“La sentenza finisce per fare riferimento a elementi riconducibili solo ad atti, meramente preparatori, diretti alla formazione di una associazione per delinquere di stampo ‘ndranghetistico”. Inoltre “le vicende di maggior risalto emerse nel processo” dimostrano “la sussistenza di meri rapporti di forza diversi tra soggetti gravitanti nello stesso ambiente di sottocultura criminale, non certo la capacità di promanare all’esterno la tipica forza d’intimidazione, che caratterizza un’organizzazione strutturata come la ‘ndrangheta”. Così la Corte di cassazione motivando, nell’ambito del processo Geenna con rito ordinario sulla ‘ndrangheta in Valle d’Aosta, l’annullamento con rinvio delle condanne inflitte in secondo grado per associazione mafiosa al ristoratore aostano Antonio Raso (dieci anni), all’ex consigliere comunale di Aosta Nicola Prettico e all’ex dipendente del Casinò di Saint-Vincent Alessandro Giachino (otto anni ciascuno a entrambi) e per concorso esterno all’ex assessora comunale di Saint-Pierre Monica Carcea (sette anni).

Assolto l’ex consigliere regionale

Assolto l’ex consigliere regionale

Nella stessa sentenza del 24 gennaio, la Cassazione aveva anche assolto definitivamente l’ex consigliere regionale della Valle d’Aosta Marco Sorbara dall’accusa di concorso esterno. Secondo i supremi giudici della quinta sezione penale manca sia una “divisione di ruoli ben precisa” sul modello tradizionale calabrese sia “il riferimento a un episodio così significativo per ritenere sussistente il collegamento funzionale con la ‘ndrina operante in Calabria”. Inoltre, come riporta l’Ansa, le argomentazioni dei giudici di secondo grado sono “illogiche e carenti nella parte in cui fanno riferimento a un ‘programma’ ma indicano solo fatti singoli”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Serie B
Dopo cinque risultati utili consecutivi si ferma il Cosenza davanti a 15mila tifosi, accorsi allo stadio per festeggiare i 110 anni di storia del club
La sua commovente interpretazione di “Don't change on me” di Ray Charles ha incantato tutti i giudici
La rappresentazione, andata in scena ieri sera al Teatro Grandinetti Comunale di Lamezia Terme, ha registrato il sold out
"Berlusconi è stato capace di costruire un partito che resistesse anche dopo di lui"
Shukri, palestinese da anni residente in Calabria; "La storia ha già condannato Israele"
I nuovi veicoli rappresentano una testimonianza tangibile dell'impegno di AMC verso un futuro green
"C'è una campagna di aggressione mirata e di falsificazione che si accompagna sempre all'aggressione politica perché c'è bisogno di colpire la credibilità"
Il caso
Mangialavori e Limardo accolgono l'appello dei sindacati: "E’ un patrimonio della nostra città"
Esperti a confronto a San Gregorio d'Ippona. Per rilanciare il settore occorre mettere all’angolo le forze oscure e criminali che tolgono risorse alle produzioni pulite e legali
Dal governo una ulteriore stretta sull’uso degli smartphone durante le lezioni
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved