‘Ndrangheta, Cassano: ex sindaco “a testa alta”

“Come era assolutamente prevedibile il Consiglio di Stato ha rigettato il nostro ricorso avverso la sentenza del TAR Lazio, che confermava lo scioglimento del Consiglio Comunale. Dopo i pronunciamenti dello stesso Organo Giudiziario, riguardanti i comuni di Lamezia Terme e di Marina di Gioiosa Jonica, era difficilissimo ottenere un pronunciamento positivo”. Lo scrive l’ex sindaco di Cassano allo Ionio (Cosenza), Gianni Papasso, dopo la sentenza con cui il Consiglio di Stato ha dichiarato legittimo lo scioglimento del Consiglio comunale per presunte infiltrazioni mafiose. “La sentenza valorizza in maniera estrema la relazione di accesso e la conseguente relazione del Prefetto. Anche il Consiglio di Stato si è rifugiato, quindi, – dice Papasso – nel “principio della prevenzione”.

A nulla sono valse le nostre dettagliate spiegazioni, che rappresentano assolute verità sui punti individuati dalla commissione di accesso”. Papasso ribadisce che si è trattato di un’ingiustizia e che “i risultati dello scioglimento sono sotto gli occhi di tutti e testimoniano la morte civica e civile della nostra amata comunità”. “Prendo atto della la sentenza, che assolutamente non condivido”, conclude Papasso. “Naturalmente, andrò avanti per la mia strada ed a testa alta, convinto di avere fatto, pienamente e nel rispetto delle leggi e delle norme, il mio dovere e di avere la coscienza estremamente pulita”.

A nulla sono valse le nostre dettagliate spiegazioni, che rappresentano assolute verità sui punti individuati dalla commissione di accesso”. Papasso ribadisce che si è trattato di un’ingiustizia e che “i risultati dello scioglimento sono sotto gli occhi di tutti e testimoniano la morte civica e civile della nostra amata comunità”. “Prendo atto della la sentenza, che assolutamente non condivido”, conclude Papasso. “Naturalmente, andrò avanti per la mia strada ed a testa alta, convinto di avere fatto, pienamente e nel rispetto delle leggi e delle norme, il mio dovere e di avere la coscienza estremamente pulita”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si giocherà stasera il primo turno dei playoff. Gara secca e senza ulteriori appelli. Alle Aquile basta un pari per la semifinale
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved