‘Ndrangheta cirotana in Lombardia, la Cassazione conferma quasi tutte le condanne

Le indagini avevano portato all’emissione di oltre venti ordinanze cautelari, eseguite nel luglio del 2019
Cassazione

L’indagine Krimisia (dal nome greco di Cirò Marina) della Dda milanese, aveva disvelato le infiltrazioni del clan Farao-Marincola nella provincia di Varese, dove era stato costituito il “locale” di Lonate Pozzolo, Comune in cui risiede una folta colonia di individui originari del Cirotano. In particolare – si legge in una nota dell’avvocato Francesco Lojacono -, si era alzato il sipario sui rapporti del gruppo con taluni politici locali e sui relativi interessi nella gestione dei parcheggi dell’aeroporto di Malpensa ed in numerose altre attività economico imprenditoriali.

Le indagini

Le indagini

Le indagini avevano portato all’emissione di oltre venti ordinanze cautelari, eseguite nel luglio del 2019, e nelle relative condanne inflitte dal gup del Tribunale di Milano, poi confermate dalla Corte d’Appello. A capo del “locale” di Legnano/Lonate Pozzolo, erano stati individuati Vincenzo Rispoli e Mario Filippelli, che dopo aver espiato le condanne riportate nel precedente procedimento “Bad Boys”, avevano ricostituito la cosca, riportando nuove condanne, rispettivamente, a 14 anni anni ed 8 mesi ed a 18 anni di reclusione.

Il ruolo di cerniera tra il clan cirotano d’origine e quello di stanza nel varesotto era stato attribuito a Spagnolo Giuseppe, elemento di spicco della cosca Farao-Marincola, che si recava periodicamente a Lonate Pozzolo per incontrare gli adepti del luogo. La Corte di Cassazione – conclude la nota del legale – ha confermato tutte le condanne, eccetto quella per associazione mafiosa riportata da Malena Cataldo (difeso dall’avvocato Francesco Lojacono) e quella per tentata estorsione riportata dal padre Malena Antonio (avvocato Jacopo Cappetta), per i quali è stato disposto l’annullamento con rinvio e la celebrazione di un nuovo processo d’appello.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Sul posto sono presenti, oltre ai soccorritori, le squadre di Anas e delle Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità in loco
La difesa ha dimostrato il non coinvolgimento nei fatti contestati e la totale inconsapevolezza di essere partecipe di un disegno criminoso
Accolta l'istanza difensiva all'esito dell'interrogatorio di garanzia in cui l'indagato si è avvalso della facoltà di non rispondere
Il progetto che ha partecipato alla call europea ha trai partner anche la Umg di Catanzaro, l'Università Mediterranea di Reggio, e la Regione Calabria
Il presidente Mancuso: “Il Consiglio si dota di una tecnologia emergente nell’ambito della sperimentazione ingegneristica”
Il comune nel Cosentino mira a diventare una meta ambita per gli amanti dell'arte, della cultura e della gastronomia
L'assessore regionale ai Trasporti Emma Staine: “Attuare un sistema di trasporti intermodale che possa agevolare il rilancio del territorio”
Iscritti sul registro i vertici di Endered Italia. L'inchiesta è partita dalla denuncia di un altra azienda a proposito delle gare per le convenzioni
I nuovi dettagli dall'inchiesta: dall'ex direttrice ai colleghi la "mobilitazione" per aiutare la candidata privilegiata a superare gli esami
L’iniziativa del Coordinamento provinciale a sostegno del popolo palestinese partirà da Piazza Matteotti
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved