Calabria7

‘Ndrangheta a Lamezia, confiscati beni per 350mila euro a Vincenzo Torcasio

buoni spesa acri cariati

Beni per un valore di 350.000 euro, appartenenti a un presunto esponente della cosca di ‘ndrangheta Cerra-Torcasio-Gualtieri di Lamezia Terme, sono stati confiscati dai finanzieri del Comando provinciale di Catanzaro, coordinati dal Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri e dal procuratore aggiunto, Vincenzo Capomolla. Destinatario della misura è Vincenzo Torcasio, detto “u niuru”, personaggio, secondo gli inquirenti, gravitante da molti anni nel contesto delle cosche di ‘ndrangheta Cerra-Torcasio-Gualtieri e poi Giampà, condannato nell’ambio del processo “Perseo”. ​

Gli accertamenti patrimoniali svolti dai finanzieri avrebbero evidenziato che i beni confiscati a Vincenzo Torcasio risultano di valore sproporzionato rispetto agli esigui redditi dichiarati e alla capacità economica lecita del suo nucleo familiare. Nel 2019 era stato eseguito il sequestro e ora il provvedimento di confisca del patrimonio. La misura ha riguardato un terreno con annesso fabbricato di tre piani situato a Lamezia Terme e adibito ad abitazione principale del nucleo familiare di Vincenzo Torcasio.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro-Catania 1-2, le interviste dopo il match (VIDEO)

manfredi

McDonald’s assume 50 persone nella provincia di Catanzaro

Mirko

Rinascita Scott, i legali di Pittelli ricorrono al Riesame

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content