‘Ndrangheta, confiscati beni per oltre un milione di euro tra le province di Catanzaro e Vibo (NOMI)

I finanzieri Lamezia Terme hanno proceduto all’espropriazione definitiva a favore dello Stato anche di sei abitazioni di pregio

I Finanzieri del Gruppo di Lamezia Terme, su richiesta della Procura Generale di Catanzaro, in esecuzione a specifica sentenza della Corte d’Appello di Catanzaro, hanno proceduto alla confisca definitiva di beni immobili riconducibili a soggetti attigui alla consorteria criminale dei Giampà, gravati da numerosi precedenti penali e dediti alla commissione di plurimi reati in forma associativa. Si tratta di Barbara Trovato, Giovannino greco, Sergio Roberto Greco, Antonio Salatino, Concetto Trovato e Vincenza Pascucci, tutti di Lamezia.


Le complesse indagini avviate dalla Finanza “oltre a dimostrare la pericolosità sociale dei proposti, avevano permesso di ricostruire il percorso criminale degli stessi sia con riguardo alle condotte per le quali è intervenuta condanna definitiva per i reati di usura ed estorsione sia riguardo ad altre condotte criminali truffaldine attraverso le quali i proposti avevano accumulato un ingente patrimonio immobiliare schermato dietro la fittizia intestazione a soggetti terzi, anch’essi colpiti da misura ablativa”.


Le complesse indagini avviate dalla Finanza “oltre a dimostrare la pericolosità sociale dei proposti, avevano permesso di ricostruire il percorso criminale degli stessi sia con riguardo alle condotte per le quali è intervenuta condanna definitiva per i reati di usura ed estorsione sia riguardo ad altre condotte criminali truffaldine attraverso le quali i proposti avevano accumulato un ingente patrimonio immobiliare schermato dietro la fittizia intestazione a soggetti terzi, anch’essi colpiti da misura ablativa”.

Sproporzione tra i redditi dichiarati e patrimonio nella loro disponibilità

In particolare, attraverso specifici e meticolosi accertamenti sul conto dei nominati è stato possibile ricostruire il profilo economico – patrimoniale dei vari soggetti coinvolti direttamente o per interposta persona nelle varie acquisizioni di beni immobili risultate prive di giustificazioni e la conseguente rilevante sproporzione tra i redditi dichiarati e patrimonio nella loro disponibilità, ha consentito di pervenire al sequestro e alla successiva confisca definitiva di immobili per un valore stimato di oltre un milione di euro. Nel complesso i Finanzieri Lamezia Terme hanno proceduto all’espropriazione definitiva a favore dello Stato di sei abitazioni di pregio, un locale a destinazione commerciale e due appezzamenti di terreno situati in diversi comuni delle province di Catanzaro e Vibo Valentia.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved