‘Ndrangheta e politica, Morra in pressing sulla Prefettura di Vibo: “Nomini commissione d’accesso alla Provincia”

"Perché non è stata inviata la commissione di accesso finalizzata ad accertare eventuali infiltrazioni mafiose visto che vi sono imputati per reati aggravati da finalità mafiose?"
Camere penali calabresi contro il senatore Morra

Ritorna sulla situazione della Provincia di Vibo Valentia, il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra. Lo fa attraverso un post sulla sua bacheca Facebook. “Torno ad occuparmi di Vibo Valentia e di situazioni assurde e paradossali. Avevo per tempo – nel giugno scorso – sollecitato al prefetto di Vibo, dottoressa Roberta Lulli, ed al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, l’invio di una Commissione di accesso agli atti alla Provincia di Vibo – scrive Morra -, atteso che il suo Presidente Salvatore Solano si trova imputato nel processo Petrol-Mafia, istruito dal Procuratore Nicola Gratteri, per corruzione, estorsione elettorale e turbata libertà degli incanti con l’aggravante mafiosa, con l’ulteriore paradosso che la Provincia è costituita parte civile nel medesimo procedimento”.

“Nomini commissione d’accesso alla Provincia”

“Nomini commissione d’accesso alla Provincia”

“Oggi – continua- e siamo davvero all’assurdo, si scopre che il presidente della Provincia ha adottato un Piano di Performance dell’ente che prevede pure, non ridete per favore, il contrasto alla corruzione. In pratica un amministratore rinviato a giudizio per corruzione appronta piani anti-corruzione per l’ente che guida, con tutto che il 1° luglio, il ministro, in visita a Catanzaro, aveva preannunciato un solerte e rapido pronunciamento su quanto dal sottoscritto segnalato. Non è assurdo e paradossale e non finisce per svilire le istituzioni, minando la fiducia dei cittadini negli organi dello Stato, che si faccia finta di niente dopo che il Ministro stesso si era esposto?”. Morra chiede: “Perché non è stata inviata la Commissione di accesso agli atti alla Provincia di Vibo finalizzata ad accertare eventuali infiltrazioni mafiose, atteso che non esiste alcun precedente in Italia di mancato invio di Commissioni di accesso agli atti quando presidenti di Provincia o sindaci sono imputati per reati aggravati da finalità mafiose? E perché non è stata ancora inviata alcuna Commissione di accesso agli atti neanche nei Comuni di Tropea e Capistrano? Il Vibonese fa parte della Repubblica italiana – conclude Morra – o di uno speciale “Principato” dove vigono leggi diverse che nel resto del Paese?”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nelle quattro giornate sono state effettuate diverse simulazioni in modo da testare più scenari con diverse difficoltà operative
Nella giornata di martedì sono state completamente rimosse le sorgenti orfane che erano state precedentemente messe in sicurezza all’interno di blocchi di cemento
La difesa si oppone per un problema di procedura. Deve scontare la condanna all'ergastolo per il duplice omicidio dei fratelli Bartolomeo
Al prefetto di Crotone è stata consegnata in dono una maschera apotropaica come augurio per il recente insediamento
Il Pontefice, rende noto la Santa Sede, ricoverato da ieri al Policlinico Gemelli ha riposato bene durante la notte e proseguono le cure programmate
Questo il bilancio di un’operazione della Dia di Catanzaro, coordinato dalla Procura Distrettuale Antimafia
Clementino della Piana sarà il liquore presentato in prima assoluta in Italia, insieme alle altre specialità Caffo e ai nuovissimi cocktail pronti per conquistare l’ora dell’aperitivo
Questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid comunicati dale Asp della Regione
Il nuovo convoglio ferroviario rappresenta un salto generazionale, perché può viaggiare con motori diesel su linee non elettrificate
L’ultima settimana di marzo sta regalando tante soddisfazioni agli appassionati dei Gratta e Vinci, distribuendo diverse vincite da Nord a Sud
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved