Calabria7

‘Ndrangheta, finanzieri spiavano politici, generali e imprenditori: indagati

finanza

Spiavano politici italiani, generali della Guardia di finanza, imprenditori e persino uomini del Sismi per carpire informazioni sul loro conto.

Protagonisti tre militari della Guardia di finanza del comando provinciale di Crotone insieme ad un ex collega ora in pensione che consultavano la banca dati Serpico in modo abusivo.

E’ quanto emerge dall’indagine “Thomas” portata a termine dalla stessa Guardia di Finanza di Crotone mercoledì scorso, nella quale sono finiti in manette il presidente della Banca di credito cooperativo del Crotonese, Ottavio Rizzuto, il cardiologo del policlinico Gemelli di Roma Alfonso Sestito e l’imprenditore Rosario Le Rose.

I finanzieri infedeli sono indagati a vario titolo per accesso abusivo a sistema informatico, omessa denuncia e rivelazione di segreti d’ufficio. Su due di loro pende anche l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Nella stessa vicenda sono coinvolti anche tre imprenditori di Cutro accusati di istigazione alla corruzione.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Furto in sala slot a Catanzaro, il titolare: “Si intervenga o dovrò chiudere”

Carmen Mirarchi

Coltivano marijuana, tre arresti a Cittanova

manfredi

Petilia Policastro, continuano le ricerche di padre e figlio scomparsi

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content