Calabria7

‘Ndrangheta in Emilia, beni per oltre un milione sequestrati a commercialista calabrese

Ndrangheta in Emilia

Beni del valore di oltre un milione di euro sono stati sequestrati dalla Dia a un commercialista di origine crotonese ma residente in Emilia Romagna, tratto in arresto e condannato con sentenza passata in giudicato nell’ambito dell’operazione “Aemilia”. La Direzione Investigativa Antimafia ha dato esecuzione a un decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Bologna, su proposta congiunta del procuratore della Repubblica felsineo e del direttore della Dia, frutto di indagini patrimoniali eseguite nei confronti del professionista.

Sproporzione tra beni individuati e redditi dichiarati

L’uomo sarebbe stato stabilmente a disposizione di un sodalizio di ‘ndrangheta operante in Emilia. La Dia ha ricostruito, partendo dal 2007, l’ammontare dell’intero patrimonio del commercialista, riscontrando una rilevante sproporzione tra beni individuati e i redditi dichiarati ed ipotizzando, quindi, l’illecito arricchimento del professionista. Il sequestro interessa tutti i rapporti finanziari direttamente o indirettamente riconducibili all’uomo, quote sociali e compendi aziendali, nonché 9 beni immobili tra fabbricati e terreni.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Investito mentre passeggia con la bici, muore 51enne

manfredi

Duro colpo allo spaccio nella Piana di Gioia, sgominata banda di africani

Mirko

Rapporto Bankitalia, il Covid “infetta” l’economica calabrese: Pil in caduta libera

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content