Calabria7

‘Ndrangheta in Emilia Romagna, 41 condanne nel processo “Grimilde”

Sono 41 le condanne pronunciate a Bologna, nell’aula bunker del carcere della Dozza dal gup Sandro Pecorella, che concludono in primo grado il processo in abbreviato sull’inchiesta di ‘ndrangheta “Grimilde”, con al centro le infiltrazioni a Brescello (Reggio Emilia), unico comune emiliano-romagnolo sciolto per mafia. Condannati a 20 anni l’ex presidente del Consiglio comunale di Piacenza Giuseppe Caruso e per Salvatore Grande Aracri, figlio del boss Francesco e nipote di Nicolino. Per Caruso, ex FdI ed ex funzionario delle dogane, ruolo col quale avrebbe aiutato la cosca, è stata disposta una provvisionale da un milione per il Comune di Piacenza.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Accoltellò titolare locale nel Cosentino, arrestato

Matteo Brancati

Appalti Stretto: si dimettono manager arrestati, nuovi vertici società

Matteo Brancati

Nuovo sbarco, una quarantina di migranti approda sulle coste della Locride

mario meliadò
Click to Hide Advanced Floating Content