Calabria7

Soldi della ‘ndrangheta riciclati in Veneto, chiesta la condanna di sette imprenditori (NOMI)

La pm antimafia di Venezia Paola Tonini, nell’ambito del processo contro la ‘ndrangheta in corso di svolgimento davanti al Tribunale di Padova, ha completato la sua requisitoria chiedendo la condanna di sette imprenditori veneti e calabresi imputati, a vario titolo, per estorsione, minacce e violenze messe in atto nei confronti di altri imprenditori costretti a riciclare i soldi del clan calabresi.

Complessivamente sono stati chiesti 65 anni di carcere: 18 anni per Sergio Bolognino, 13 per Antonio Mangone, 8 a testa per Stefano Marzano, Antonio Gnesotto (trevigiano) e Francesco Agostino. Per Luca De Zanetti, padovano di Vigonza, sono stati chiesti cinque anni e sei mesi, e cinque anni e quattro mesi per Emanuel Levorato. Chiesta l’assoluzione per Antonio Carvelli. Sentenza prevista per il 6 luglio.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

SS 106: aumenta il numero delle vittime sulla statale jonica (SERVIZIO TV)

nico de luca

Evade dai domiciliari, un arresto a Catanzaro

Mirko

Imponimento, la Dda restituisce 18mila euro al figlio del boss Lo Bianco

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content